ALBERTO AGLIETTI
Cronaca

Bartoccini senza ostacoli. Montecchio cede le armi

La Bartoccini Perugia vince 3-0 contro la Ipag Ramonda Montecchio Maggiore in Serie A2 femminile. Le ospiti dominano la partita con un attacco efficace e una difesa solida. Montecchio Maggiore cerca di reagire ma non riesce a impensierire Perugia.

Bartoccini senza ostacoli. Montecchio cede le armi

Bartoccini senza ostacoli. Montecchio cede le armi

MONTECCHIO M.

0

BARTOCCINI PERUGIA

3

(20-25, 16-25, 22-25)

: Botezat 12, Arciprete 10, Caruso 7, Bellia 7, Mangani 6, Carraro 2, Napodano (L), Gueli 1, Gabrielli, Malvicini, Pandolfi. N.E. – Mazzon. All. Eraldo Buonavita.

PERUGIA: Traballi 13, Kosareva 10, Cogliandro 10, Montano 8, Bartolini 6, Ricci 1, Sirressi (L1), Messaggi. N.E. – Viscioni, Atamah, Braida, Pappalardo, Lillacci, Turini (L2). All. Andrea Giovi.

Arbitri: Antonio Giovanni Marigliano (LE) e Fabio Bassan (MI).

RAMONDA (b.s. 12, v. 6, muri 4, errori 14). BARTOCCINI (b.s. 7, v. 8, muri 6, errori 6).

La Bartoccini Fortinfissi Perugia è un rullo compressore e non conosce ostacoli in serie A2 femminile. Psicologicamente le magliette nere sono superiori e la Ipag Ramonda Montecchio Maggiore non riesce minimamente ad impensierirla. Al fischio d’inizio le ospiti si fanno sentire a muro e scavano un fossato (4-11). Alcune sbavature nel gioco e Arciprete ne approfitta per ridurre il ritardo (13-17). L’attacco umbro viaggia ad alti regimi (66%) e non consente ulteriori rimonte, a sancire l’uno a zero è l’ennesimo errore veneto. Alla ripresa c’è un piccolo momento di equilibrio, a sbloccare ci pensa Traballi e a consolidare l’allungo è Kosareva (7-14). Le difficoltà in ricezione delle padrone di casa agevolano la correlazione muro-difesa delle perugine che mantengono un margine di sicurezza (16-19). Sei punti consecutivi portano al raddoppio. Terza frazione combattuta nelle prime fasi (5-5). Traballi incide ma Botezat risponde per le rime ed il punteggio rimane in asse (20-20). Allo sprint è Montano a chiudere i conti.