Aprono tre nuovi bar-ristoranti in centro storico

Tre nuove attività ristorative aprono nel centro storico di Todi, con menù e proposte uniche. Gli imprenditori investono per arricchire l'offerta turistica della città.

Aprono tre nuovi bar-ristoranti in centro storico

Tre nuove attività ristorative aprono nel centro storico di Todi, con menù e proposte uniche. Gli imprenditori investono per arricchire l'offerta turistica della città.

TODI – Apriranno nel centro storico, in poche centinaia di metri, tre nuove attività ristorative. Ad annunciarlo l’amministrazione comunale: nel primo caso si tratta della nuova gestione dell’Osteria della Valle, a metà di Via Ciuffelli, il cui passaggio di mano ha visto un restyling del locale e una caratterizzazione del menù ispirato alla cucina delle vecchie trattorie tuderti. La riapertura dei battenti coinciderà proprio con il fine settimana pasquale. Novità assoluta e attesa sarà ’Deli’, che si affaccia sulla piazza centrale, tra i palazzi comunali e il Duomo: inaugurazione annunciata per subito dopo Pasqua, con una proposta inedita, unica in Umbria, a base di salumeria di pesce e gastronomia di stampo newyorkese. Terza insegna ad accendersi, proprio all’inizio di via Ciuffelli, di fronte ai Giardini pubblici, sarà quella di Kòmos, nome che nell’antica Grecia indicava il giro festoso che i giovani compivano in città dopo un simposio. Sarà un food e lounge bar molto particolare, volto a privilegiare l’utilizzo di prodotti del territorio. Apertura prevista per il prossimo 21 aprile. "In tutti e tre i casi – sottolinea il sindaco – si tratta di imprenditori già impegnati in città in attività del settore ristorativo, che hanno deciso di investire risorse nell’ampliamento dei servizi turistici della città, diversificando l’offerta ed accompagnando la crescita che sta conoscendo Todi a livello turistico". Con l’arrivo della bella stagione, inoltre, aumenteranno anche gli spazi all’aperto. In piazza Garibaldi è previsto l’arrivo di tavoli esterni del Bar Garibaldi. Altra nota positiva è la rimozione delle impalcature da palazzo Ciuffelli, con la restituzione degli spazi esterni al ristorante Pane e Vino. "Registriamo interesse - aggiunge il primo cittadino - anche per gli spazi lasciati liberi al piano terra del palazzo dei Priori dal Monte dei Paschi, sulla cui destinazione futura si è avviato un confronto con l’Etab La Consolazione".