GIANLUCA BARNI
Calcio

L'Empoli batte 2-1 la Salernitana e avvicina la salvezza: manca solo la certezza aritmetica

Azzurri dominatori per almeno per tre quarti dell'incontro: alla fine fanno festa al "Castellani"

Empoli-Salernitana, esultanza azzurra (Gasperini/Fotocronache Germogli)

Empoli-Salernitana, esultanza azzurra (Gasperini/Fotocronache Germogli)

Empoli, 8 maggio 2023 – Una vittoria fondamentale. L’Empoli supera 2-1 la Salernitana al “Castellani”, portandosi a +11 sulla zona-salvezza a quattro giornate dal termine del campionato di serie A. Con 12 punti ancora in gioco, il successo profuma di salvezza: manca soltanto l’aritmetica a certificare il tutto. Zanetti sceglie Henderson: Akpa Akpro si accomoda in panchina.

Sono gli azzurri a fare la partita, con i campani che se ne stanno dietro, pronti a partire in contropiede. All’11’ angolo di Marin, sul secondo palo colpo di testa a botta sicura di Caputo, lasciato colpevolmente solo, ma Ochoa respinge e Mazzocchi mette il pallone in corner.

Al 17’ Cambiaghi mette alla frusta Ochoa con una conclusione dal limite: il portiere devia sul fondo. Al 37’ splendida azione empolese: Ebuehi crossa dalla trequarti destra, Cambiaghi insacca di testa in tuffo: sesto gol per l’attaccante. Nell’intervallo Paulo Sousa rivoluziona la squadra: tre cambi. All’8’ strepitoso slalom di Marin in area: contrastato dai difensori cade a terra, batte a rete Parisi, mandando la palla alle stelle. Al 17’ altra grande giocata: stavolta è Baldanzi a entrare nei sedici metri con una serie di dribbling: Ochoa pone una pezza sul tiro del trequartista. Sugli sviluppi dell’angolo, Ebuehi colpisce la parte alta della traversa.

Al 18’, sull’ennesimo tiro dalla bandierina, il direttore di gara annulla il gol di Caputo, che tocca sulla linea. Dopo quasi tre minuti il Var cambia la decisione arbitrale: la rete è valida, non c’è nessun fuorigioco. Al 33’ ci prova Parisi, con il suo sinistro: la sfera non finisce distante dal palo alla sinistra di Ochoa. Al 40’ gli ospiti accorciano: Kastanos spara dalla distanza, Vicario respinge e Piatek non si fa pregare, ribadendo in rete. Al 44’ gran gol annullato a Pjaca (destro a giro nel sette) per offside di Marin. Al 50’ l’ex Mazzocchi non riesce a coordinarsi bene da posizione favorevole: la conclusione va direttamente a fondo campo. Alla fine, i calciatori di casa festeggiano e ne hanno ben donde. TABELLINO EMPOLI – SALERNITANA 2-1 EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Ebuehi (42’ st Stojanovic), Waluckiewicz, Luperto, Parisi; Marin, Grassi, Henderson (15’ st Akpa Akpro); Baldanzi (33’ st Bandinelli); Cambiaghi (33’ st Pjaca), Caputo (42’ st Destro). A disposizione: Perisan, Ujkani, Cacace, Satriano, Fazzini, Tonelli, Haas, Ismajli, Vignato, Piccoli. Allenatore: Zanetti. SALERNITANA (3-4-2-1): Ochoa; Bronn, Lovato, Pirola (1’ st Kastanos); Sambia (1’ st Daniliuc), Vilhena (42’ st Nicolussi), Coulibaly (22’ st Boehinen), Mazzocchi; Maggiore (1’ st Piatek), Botheim; Dia. A disposizione: Fiorillo, Sepe, Ekong, Iervolino, Sfait. Allenatore: Paulo Sousa. ARBITRO: Volpi di Arezzo. MARCATORI: 37’ pt Cambiaghi; 18’ Caputo, 40’ st Piatek. NOTE: giornata calda, cielo coperto. Ammoniti: Lovato, Bronn, Baldanzi, Destro. Angoli: 8-7. Recupero: 1’, 7’.