La Pistoiese vince il derby con l'Aglianese: 2-1 in zona Cesarini

La rete decisiva porta la firma di Ferrandino, al 49' della ripresa. Ma quanta fatica hanno fatto gli arancioni, in superiorità numerica per oltre due terzi di gara

Un momento del match

GabrieleAcerboni

Agliana (Pistoia) 24 settembre 2023 – La Pistoiese vince, 2-1, il derby con l’Aglianese: ma quanta fatica. La squadra allenata da Luigi Consonni, infatti, gioca per più di due terzi in superiorità numerica per una sciocchezza di Bifini, avanti di casa, fattosi cacciare dal terreno di gioco. Nonostante questo, viene raggiunta a inizio ripresa dai rivali e incomincia a disperare, visti i risultati delle prime della classe. Poi, in zona Cesarini, ecco il lampo di Ferrandino e i preziosi 3 punti prendono la direzione del capoluogo di provincia.

Prima frazione di gioco disputata soprattutto a metà campo, senza emozioni, ma con un episodio importante. Al 28’, infatti, “pazzia” di Bifini, che già ammonito falcia il portiere arancione Ricco, peraltro già in possesso di palla, al limite dei sedici metri: il direttore di gara Marinoni non ha dubbi e lo espelle dal campo. Al 42’, al primo tiro in porta del primo tempo, Piscitella risolve una mischia venutasi a creare nell’area aglianese: con un tocco di destro, riesce a spedire il pallone in rete.

Al 48’ Marquez va via tutto solo, ma spara alle stelle da buonissima posizione. Al 9’ del secondo tempo, al loro primo tentativo, il pareggio dei neroverdi di Agliana con Bocalon: tutto facile per l’attaccante che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, si trova tutto solo sottomisura e, con un colpo di testa, insacca, festeggiando non poco. È da sempre la bestia nera della Pistoiese, a cui ha realizzato gol con le maglie di Prato e Alessandria.

Al 23’ Piscitella va vicino al raddoppio: spara da pochi passi, ma un difensore devia la palla in corner. Alla mezz’ora, ancora Piscitella ci prova dalla distanza: la sfera finisce di poco a lato. Al 41’ buona opportunità per gli arancioni, che con diagonale del subentrato Ferrandino dalla sinistra impensieriscono Vilardi, costretto a rifugiarsi in angolo. Al 49’, infine, il gol del successo: dapprima calcia La Monica dalla sinistra, sulla respinta del portiere aglianese, Ferrandino è il più lesto a buttarla dentro. Grande la festa orange, ma Consonni si è accorto che c’è ancora da lavorare, se si vogliono cullare sogni di gloria.

AGLIANESE – PISTOIESE 1-2

AGLIANESE (4-3-3): Vilardi; D’Ancona, Pupeschi, Viscomi, Maloku; Simonetti (31’ st Marcellusi), Marino, Ranelli; Gabbianelli (39’ st Santarpia), Bocalon (25’ st Poli), Bifini. A disposizione: Moretti, Fiaschi, Perugi, Lika, D’Amico, Zumpano. Allenatore: Maraia.

PISTOIESE (4-3-3): Ricco; Pertica (21’ st Goffredi), Davì, Salto, Chrysovergis; Oubakent (32’ st Ferrandino), Tanasa, Costa (32’ st Nardella); Diodato (21’ st La Monica), Marquez, Piscitella (32’ Di Mino). A disposizione: Valentini, Diallo, Chiesa, Silvestro. Allenatore: Consonni.

ARBITRO: Marinoni di Lodi.

MARCATORI: 42’ pt Piscitella; 9’ Bocalon, 49’ st Ferrandino.

NOTE: giornata ventosa. Espulso: 28’ pt Bifini per somma di ammonizioni (falli di gioco). Ammoniti: Marino, Piscitella, D’Ancona, Viscomi, Costa, Ferrandino. Angoli: 3-4. Recupero: 3’, 5’.

Gianluca Barni