Turisti di lusso sull’Orient Express ’La Dolce Vita’ sbarca a Montalcino

Contatti tra il sindaco Franceschelli, Ferrovie dello Stato, il Gruppo Accor e la società Arsenale. L’idea è portare visitatori da Roma alla scoperta della terra del Brunello tra degustazioni e visite guidate.

Turisti di lusso sull’Orient Express ’La Dolce Vita’ sbarca a Montalcino
Turisti di lusso sull’Orient Express ’La Dolce Vita’ sbarca a Montalcino

Prendi una antica e storica tratta ferroviaria che attraversa campagne estese, circondate da vigneti e boschi vastissimi, che all’improvviso percorre ponti e gallerie in uno scenario da favola immersa nelle bellezze della Val d’Orcia e delle Crete senesi, metti sui binari un treno di lusso modello Orient Express con il fascino che solo quelle carrozze possono trasmettere ed ecco che l’esperienza di viaggio esclusiva è servita. Stiamo parlando del progetto ’Orient Express - La Dolce Vita’ che prevede una serie di itinerari con partenza da Roma verso destinazioni di grande richiamo turistico e successivo rientro nella Capitale. Ovviamente fra i viaggi proposti a turisti di lusso non poteva mancare ’Roma & Montalcino: La strada dei vini’.

Si tratta di un itinerario di due giorni e una notte che prevede la partenza da Roma Ostiense, il pranzo in treno, l’arrivo a Torrenieri e Montalcino, la visita e la degustazione in una prestigiosa cantina di Brunello, cena esclusiva nel vagone ristorante e una notte ricca di musica. Al mattino colazione e rientro a Roma dove i passeggeri potranno ancora godere delle bellezze della città eterna.

Il sindaco Silvio Franceschelli ha già avuto i primi contatti con gli organizzatori del tour (frutto dell’accordo tra il gruppo francese Accor, Ferrovie dello Stato e Arsenale, società attiva nel settore dell’Hospitality di lusso): "Il progetto è in fase di studio, ci sono importanti contatti sia con le Ferrovie italiane che con la società privata che organizza questi viaggi esperienziali. Nelle prossime settimane avremo un confronto tecnico perché la realizzazione del progetto comporterà lavori di riqualificazione delle strutture cioè delle stazioni oltre a quelli già effettuati, visto che non si tratta di un viaggio fatto una volta ogni tanto ma di un appuntamento che si ripeterà nell’arco di tutto l’anno". E ancora: "Ritengo sia una ottima occasione per avvicinare i tanti turisti di Roma al nostro territorio, un progetto che genererà anche un notevole indotto e che quindi va preparato e gestito con cura – conclude Franceschelli –. Se tutto andrà a buon fine, l’itinerario sarà operativo dalla fine del 2024".

Un progetto quindi che rivaluterà una tratta ferroviaria oggi percorsa solo sporadicamente dal Treno Natura grazie anche alla Festa del Treno che si svolge a Torrenieri. L’Orient Express è dunque una buona opportunità per promuovere ulteriormente e consolidare l’immagine del territorio.

Andrea Falciani