RICCARDO BRUNI
Cronaca

Tremila senesi in udienza dal Papa. Mobilitazione per il pellegrinaggio

Mercoledì partiranno da tutta la provincia 55 pullman, elaborata macchina organizzativa a Roma per l’accoglienza. Il cardinale Lojudice: "Sarà un momento di grande intensità spirituale per tutti noi".

Tremila senesi in udienza dal Papa. Mobilitazione per il pellegrinaggio
Tremila senesi in udienza dal Papa. Mobilitazione per il pellegrinaggio

Saranno poco meno di tremila i pellegrini che mercoledì partiranno dalla provincia di Siena per raggiungere la capitale e partecipare all’udienza generale di papa Francesco. È la grande mobilitazione per il pellegrinaggio delle due diocesi guidate dal cardinale Augusto Paolo Lojudice, quella di Siena-Colle di Val d’Elsa-Montalcino e quella di Montepulciano-Chiusi-Pienza. I numeri dell’organizzazione sono imponenti: 55 i pullman che partiranno dalle varie località delle due diocesi, diretti a Roma dove alle 9 è in programma l’udienza con il papa.

Ad accoglierli trenta volontari mobilitati per l’accoglienza, compreso il gruppo motociclisti diocesano di Montepulciano-Chiusi-Pienza, ma anche per la partenza (prima dell’alba) l’organizzazione ha previsto un lungo lavoro.

"Su indicazione del cardinale Lojudice – si legge nella nota stampa – prenderanno parte a questo vero proprio evento tutte le realtà presenti sul territorio: le autorità, i sindaci, le scuole, le università, le contrade, le associazioni diocesane, alcuni ospiti speciali dai centri Caritas e, anche alcuni detenuti che hanno avuto un permesso straordinario".

Grazie alla collaborazione con la presidenza dell’assemblea capitolina di Roma è stato possibile organizzare al meglio l’arrivo e lo stazionamento dei pullman, così come anche l’accoglienza delle persone disabili, degli anziani e dei bambini.

Due giorni fa il cardinale Lojudice è stato ricevuto in udienza da papa Francesco, al quale ha voluto raccontare il significato di questo pellegrinaggio "per testimoniare al pontefice la nostra vicinanza e il nostro filiale affetto", ha detto nell’occasione l’arcivescovo.

Al Papa verranno portati in dono un tondo artistico con soggetti legati a Santa Caterina, da parte dell’Arcidiocesi di Siena-Colle di Val d’Elsa-Montalcino, e una formella di mosaico vitreo rappresentante una colomba della pace da parte della diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza.

Dopo l’udienza, sempre mercoledì, il cardinale Lojudice presiederà la santa messa all’altare della confessione nella basilica di san Pietro. Insieme a lui concelebreranno oltre sessanta sacerdoti.

"Sarà un momento di grande intensità spirituale – ha affermato il cardinale Lojudice all’annuncio del pellegrinaggio – sia perché incontreremo il santo padre, che ci confermerà nella fede, sia perché potremo celebrare insieme l’eucarestia sulla tomba dell’apostolo Pietro, rinnovando la nostra professione di fede".