Teatro emergente, torna ’In-Box’. Progetto nazionale con tanti partner

I bandi dureranno due anni. Le otto compagnie che vinceranno le 90 repliche in palio sui palchi per 24 mesi

Teatro emergente, torna ’In-Box’. Progetto nazionale con tanti partner

Teatro emergente, torna ’In-Box’. Progetto nazionale con tanti partner

Torna il bando di In-Box dedicato al teatro emergente. E porta con sé una grande novità. Il progetto si sdoppia e si allunga, perché adesso i due bandi, dedicati rispettivamente al teatro di prosa con le sue contaminazioni (In-Box) e al teatro per ragazzi (In-Box Verde) si dividono in due bandi distinti, entrambi della durata non più di un solo anno ma di due anni, e saranno pubblicati ad anni alterni. In pratica, le otto compagnie che si aggiudicheranno le oltre novanta repliche messe in palio, un ingaggio vero per portare il proprio spettacolo sui palchi di teatri, festival e rassegne, lavoreranno per ben ventiquattro mesi. Quest’anno si parte con il bando In-Box, mentre l’anno prossimo sarà la volta di In-Box Verde.

"In-Box è un progetto nazionale – dichiara Francesco Perrone di Straligut Teatro, ideatore e capofila – che conta una novantina di partner tra teatri, festival, circuiti grandi e piccoli, contesti anche molto diversi tra loro. Tutto è nato a Siena da un’idea di Straligut Teatro e poi si è sviluppato negli anni in una rete prima regionale e poi nazionale". Una risorsa straordinaria per le compagnie emergenti, perché a essere messo in palio non è soltanto un riconoscimento ma la possibilità concreta di trasformare l’amore per il teatro in un lavoro, attraverso le oltre novanta repliche in giro per l’Italia non più come attività amatoriale ma da professionisti regolarmente retribuiti.

Siena si conferma quindi un contesto particolarmente fertile per il teatro, anche a livello di produzioni e soprattutto ricerca di nuove voci. La fase finale di In-Box, infatti, che di solito si svolge a maggio, diventa anche un festival che si svolge nei teatri senesi, con i finalisti che si esibiscono davanti alla giuria composta dai vari partner.

"Cerchiamo di fare da talent scout – afferma Perrone – andando a pescare la qualità non ancora conosciuta. Tutto questo diventa un momento di straordinaria apertura alla città, organizzato con il Comune. Spesso gli spettacoli selezionati da in-Box finiscono nelle rassegne che noi organizziamo. Quest’anno, per esempio, per la stagione ‘Metaversi’ abbiamo tre spettacoli provenienti proprio da In-Box nel cartellone della sezione ‘Metaversi Zeta’, la stagione di teatro contemporaneo ideata dal direttore artistico Alessandro Benvenuti in collaborazione con Straligut che apre ai nuovi linguaggi della scena e che si svolgerà ai Rozzi".

Riccardo Bruni