di Simona Sassetti Tamponi in modalità "drive through", differenziazione dei percorsi di accesso al Pronto Soccorso e rinnovate modalità di ammissione, con una nuova area di check-in all’ingresso dell’ospedale. Sono queste le nuove misure predisposte dalla direzione sanitaria dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, in sinergia con il Comune di Siena e l’Amministrazione Provinciale, per la tutela della salute pubblica di fronte alla costante evoluzione della situazione epidemiologica del Covid-19. I lavori inizieranno lunedì e dureranno una settimana. "Dobbiamo essere pronti se si dovesse aggravare la situazione - afferma l’architetto Filippo Terzaghi, direttore...

di Simona Sassetti

Tamponi in modalità "drive through", differenziazione dei percorsi di accesso al Pronto Soccorso e rinnovate modalità di ammissione, con una nuova area di check-in all’ingresso dell’ospedale. Sono queste le nuove misure predisposte dalla direzione sanitaria dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, in sinergia con il Comune di Siena e l’Amministrazione Provinciale, per la tutela della salute pubblica di fronte alla costante evoluzione della situazione epidemiologica del Covid-19. I lavori inizieranno lunedì e dureranno una settimana.

"Dobbiamo essere pronti se si dovesse aggravare la situazione - afferma l’architetto Filippo Terzaghi, direttore del Dipartimento Tecnico dell’Azienda Senese -, per questo insieme al direttore sanitario Roberto Gusinu abbiamo ritenuto necessario inserire un nuovo check-in pre-triage di accesso all’ospedale, fuori dall’area ospedaliera per evitare che ci siano accessi scorretti. Al pronto soccorso entreranno - spiega Terzaghi - solo i casi più importanti e quelli pediatrici, per evitare così una pressione troppo eccessiva".

I pazienti che necessitano di cure non urgenti e differibili verranno, dunque, smistati verso la ex discharge room (lotto 1, piano 0), che viene riconvertita come nuovo presidio di Pronto Soccorso. Inoltre, le dimissioni saranno effettuate direttamente dai reparti. Mentre i pazienti pediatrici in caso di non urgenza saranno indirizzati al piano 5S del lotto 4.

Tutte modifiche che non hanno riguardato solo l’interno dell’ospedale ma anche la parte esterna. Per consentire il controllo del flusso il pre- triage sarà, infatti, in Viale Bracci, grazie alla tempistiva collaborazione del Comune di Siena".

"Non potevamo non collaborare – afferma il vicesindaco Andrea Corsi -, l’obiettivo è quello di trovare tutte le soluzioni più utili in questo periodo di emergenza. Fondamentale è stato il contributo di tutti i tecnici del Comune che si sono dati da fare subito per realizzare in tempi rapidi questa soluzione". Nello specifico da lunedì subiranno delle modifiche le fermate dei bus di Viale Bracci: una verrà spostata sull’altro lato della carreggiata.

"Le misure di contenimento contro la diffusione del Sars-Cov2 hanno imposto un’ulteriore riorganizzazione del nostro ospedale – spiega il direttore generale del Policlinico Valter Giovannini -. Queste iniziative permetteranno uno snellimento dei percorsi di accesso e della valutazione dei pazienti per l’ammissione in sicurezza nel nostro ospedale. In questa fase – conclude Giovannini - ci tengo a ringraziare i nostri professionisti, per la grande disponibilità che dimostrano ogni giorno nel modificare processi di cura e organizzativi di fronte ad una situazione pandemica sempre più critica".

Un’altra novità è il drive through predisposto nell’area dell’ex pronto soccorso. Un percorso che si rivolge ai pazienti che devono essere valutati per positività al Sars-Cov2 per ricoveri programmati o perché devono eseguire esami diagnostici e dà la possibilità di eseguire i tamponi direttamente in auto o a bordo di un motociclo. Una misura che ha come obiettivo ancora una volta quello di snellire il percorso di accesso all’ospedale. "Stiamo lavorando in maniera serrata per venire incontro alle esigenze organizzative – conclude l’architetto Filippo Terzaghi, – , adesso è il momento di giocare di squadra per far sì che l’organizzazione funzioni al meglio".