Sport antidoto alla guerra. Corsi gratis ai bimbi ucraini

L’iniziativa del Costone in collaborazione con la Caritas diocesana

Sport antidoto alla guerra. Corsi gratis ai bimbi ucraini

Sport antidoto alla guerra. Corsi gratis ai bimbi ucraini

Lo sport come antidoto contro i dolori della guerra. Questa la formula adottata dal Costone in collaborazione con la Caritas diocesana di Siena che vede 3 bambini tra i 9 e i 10 anni (Vladyslav, Dmytro e Hlib) e una ragazza quindicenne di nome Yeva, tutti di origine ucraine, frequentare il PalaOrlandi durante i corsi di Minibasket e gli allenamenti della formazione Under 15 femminile. Questi ragazzi con le loro famiglie sono ospiti della Curia di Siena presso il Seminario di Montarioso. Da qui l’idea balenata alla referente Roberta Ottonello di contattare i responsabili del Pianeta Costone. "Grazie al suggerimento del nostro Arcivescovo Augusto Paolo Lojudice - afferma Roberta Ottonello – abbiamo pensato, vista anche la vicinanza del Seminario, che fosse logisticamente fattibile il loro spostamento al Palazzetto del Costone. Ho trovato nella persona di David Fattorini – prosegue la referente della Caritas – grande disponibilità, tanto che i ragazzi hanno iniziato subito gli allenamenti, unendosi ai vari gruppi suddivisi per età. Siamo molto riconoscenti al Costone per questa accoglienza, ma soprattutto per consentire a queste famiglie di respirare un po’ di normalità. Un grazie di cuore al Costone per avere accettato la nostra richiesta." A queste parole fanno eco quelle di David Fattorini, responsabile del Progetto Pianeta Costone: "Non abbiamo esitato neppure un attimo a sposare questa azione dal profondo valore umanitario – dichiara Fattorini – in quanto il Costone, in piena sintonia con la propria identità, da sempre è molto sensibile alle famiglie in difficoltà, tant’è vero che anche in questo caso, come per altri, ci siamo fatti carico dei costi di frequenza ai corsi. I bambini si sono integrati da subito, senza nessun tipo di problema"

R.R.