I carabinieri sul luogo del delitto (foto Paolo Lazzeroni)
I carabinieri sul luogo del delitto (foto Paolo Lazzeroni)

Chiusi (Siena) 20 aprile  2019 - Una donna 61enne è stata accoltellata più volte all'interno del suo appartamento ed è ricoverata in ospedale, in terapia intensiva, per le gravi ferite riportate e la perforazione di un polmone. È successo ieri sera intorno alle 21.40 a Chiusi (Siena).

E' stato fermato per tentato omicidio il figlio 32enne della donna, portato nella notte nel carcere senese di Santo Spirito a disposizione del Pm Silvia Benetti che ha coordinato le indagini. La madre è stata trovata dai soccorritori del 118 e dai carabinieri riversa in un lago di sangue. La donna è in coma farmacologico nel reparto rianimazione. L'arma usata sarebbe un coltello da cucina lungo circa 32 centimetri.

Sarebbe stato lo stesso figlio della 61enne accoltellata a chiamare i soccorsi. È quanto si apprende da fonti vicine alle indagini. Dai primi accertamenti il 32enne sarebbe incensurato. 

IL SINDACO - Un fatto grave che non vorresti mai dover commentare – dice il sindaco di Chiusi Juri Bettollini – episodi come questi sembrano sempre dover essere lontani ed estranei alle nostre realtà, ma quando poi accadono sono choc terribile, ancor più perché si tratta di una donna e di una mamma, che adesso sta lottando per rimanere in vita. Ringraziamo gli uomini dei Carabinieri di Chiusi Scalo e Chiusi Città, che sono intervenuti con grande professionalità, fermato il presunto colpevole e gestito una situazione che ha creato panico in un intero quartiere e, comunque, difficile sotto ogni punto di vista. La giustizia farà adesso il suo corso.”