Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Premio nazionale delle Arti, il Franci c’è

Due allievi del conservatorio senese hanno ottenuto il secondo e il terzo premio al concorso del Miur

Leonarzo Ricci, insieme ad Emma Spangaro, ha brillato al concorso del ministero
Leonarzo Ricci, insieme ad Emma Spangaro, ha brillato al concorso del ministero
Leonarzo Ricci, insieme ad Emma Spangaro, ha brillato al concorso del ministero

Giovani talenti crescono, e Siena si conferma territorio d’eccezione per lo studio della musica colta. In occasione della diciassettesima edizione Premio Nazionale delle Arti, infatti, due allievi del Franci hanno ottenuto un importante riconoscimento, che rappresenta sicuramente un successo non solo per loro ma per l’intero istituto che rappresentavano. A Emma Spangaro è andato infatti il secondo premio nella categoria della viola, mentre a Leonardo Ricci il terzo nella categoria del violino.

Il concorso era organizzato dal Ministero dell’Università e aperto agli studenti di tutti i conservatori italiani, nell’ambito delle attività di promozione artistica del sistema dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica. "Questo prestigioso riconoscimento - afferma Matteo Fossi, direttore del ‘Rinaldo Franci’ – è motivo di orgoglio per tutto l’istituto. I nostri allievi hanno raggiunto un grande risultato partecipando ad un concorso estremamente competitivo e di altissimo livello. Da parte mia, non posso che manifestare immensa gioia e fare i miei complimenti a questi giovani e talentuosi musicisti". "Il Premio Nazionale delle Arti – commenta Anna Carli, presidente dell’Istituto – vede la partecipazione di più di 80 conservatori e dunque il risultato raggiunto colloca il nostro istituto a un livello nazionale di grande prestigio". Emma Spangaro ha iniziato giovanissima gli studi musicali ma ha già collezionato diverse partecipazioni a masterclass con maestri di fama nazionale e internazionale e ha fatto parte di numerose formazioni orchestrali come l’Orchestra Giovanile Italiana e l’Orchestra Filarmonica di Firenze. Al Franci, frequenta il secondo anno nella classe del maestro Carmelo Giallombardo.

"Nella mia carriera da musicista – commenta la violista – è stato il primo grande concorso al quale ho preso parte e, anche per questo, vedo il premio come un enorme successo". Leonardo Ricci ha iniziato gli studi di violino alla Chigiana, sotto la guida di Mauro Ceccanti. Al Franci, frequenta è iscritto al secondo anno del biennio nella classe del maestro Lucia Goretti. Nella sua giovane carriera, Ricci conta già 16 primi premi e premi assoluti in concorsi nazionali e internazionali e si è esibito in Italia e all’estero in prestigiose sale. "Indipendentemente dal risultato – afferma – credo che questo concorso sia stata una grande esperienza professionale grazie alla serena competizione con tanti giovani musicisti d’Italia. Con Emma siamo riusciti a rappresentare il conservatorio nel modo migliore"

Riccardo Bruni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?