Monteriggioni di cultura si corona. Il bilancio del 2023 e le nuove idee

Ferrini: "Anno importante con la riapertura dell’ostello e tanti servizi per i visitatori. Il calendario degli eventi"

Monteriggioni di cultura si corona. Il bilancio del 2023 e le nuove idee
Monteriggioni di cultura si corona. Il bilancio del 2023 e le nuove idee

Cultura e turismo, che passione! Dopo avere incorniciato un anno, il 2023, davvero significativo per Monteriggioni sotto l’aspetto della valorizzazione che passa per le strade della cultura e del turismo, si stanno già affilando le armi per un 2024 che si preannuncia non da meno. Anzi, dovrà essere ancora più brillante di quello appena chiuso che solo di eventi ne ha confezionati più di 80. Parola di Andrea Ferrini, amministratore unico della Monteriggioni Ad1213, la società interamente partecipata dal Comune che trasforma in realtà le linee guida dell’assessorato alla cultura e turismo guidato da Marco Valenti.

"Il 2023 – spiega Ferrini – è stato un anno importante per la Monteriggioni Ad1213 e per il Comune, con la riapertura dell’Ostello di Abbadia Isola andando così ad offrire un servizio in più ai pellegrini ma anche a tutti i turisti che decidono di visitare Monteriggioni e poi l’apertura a luglio del MaM (Museo archeologico di Monteriggioni), fiore all’occhiello per noi dell’offerta culturale e turistica, insieme al Castello, naturalmente".

Per il 2024, anticipa Ferrini, sono previsti altri interventi di completamento sulla struttura di Abbadia Isola e quindi nuovi servizi che si andranno ad aggiungere a quelli esistenti. Per i dettagli dobbiamo aspettare un po’. Servizi che non guardano solo ai visitatori ma anche ai residenti. Gli abitanti, ad esempio, possono andare gratis al Museo e al Castello. Il resto del pubblico paga, ma una cifra popolare di 5 euro di biglietto cumulativo che permette di visitare tutto. "In tema di offerta di eventi e iniziative – illustra Ferrini – il 2024 si dimostra da subito ricco, a partire dal concerto jazz di Capodanno che inaugura un anno in cui fino alla primavera avremo ogni mese due appuntamenti al MaM tra conferenze e presentazioni di libri".

Ricordiamo che il 2023 ha regalato momenti da non dimenticare, come l’incontro con Milo Manara, la conferenza su ’Fake e archeologia’ magistralmente condotta da Marco Valenti, in una sala Ildebrando da 100 posti sempre piena, il concerto dei Princesa Quintet con De André al femminile, un’estate da paura tra teatro, musica, letteratura e tanto altro. "In gennaio – prosegue Ferrini – a grande richiesta verrà riproposta la serata con protagonista la ’strana coppia’ formata dallo storico Duccio Balestracci e la formazione di musica irlandese dei Willos’, ci sarà la tradizionale festa medievale con alcune novità e di nuovo la stagione estiva arricchita da appuntamenti che si svolgeranno nel chiostro del MaM".