Siena, 22 maggio 2019 - Gravissimo incidente dopo le 9 di stamani sull'Autopalio tra Monteriggioni e Badesse in direzione Siena. Un pullman con a bordo una comitiva di turisti dell'Est Europa, circa sessanta persone, è andato fuori strada finendo nella scarpata. Il bus si è poi adagiato sul fianco destro.

image

Secondo quanto appreso a perdere la vita sarebbe stata la guida del gruppo, una donna di 40 anni. I feriti sarebbero invece 25, di cui 4 in codice rosso, trasportati all'ospedale 'Le Scotte', e 21 i codici verdi. Tutti sotto choc. I vigili del fuoco hanno finito intorno alle 11,30 di estrarre le ultime persone rimaste incastrate tra le lamiere. La comitiva, in Italia per un tour tra le città d'arte, si stava spostando da Montecatini per andare a visitare Siena. Ancora da capire la dinamica dell'incidente. 

L'autista è già stato sottoposto ad alcoltest e sarebbe risultato negativo. Il mezzo ha sfondato il guardrail ed è finito in una scarpata terminando la sua corsa in un bosco. Nessuno avrebbe visto l'incidente dall'Autopalio. A dare l'allarme sono stati tre boscaioli che stavano lavorando vicino a dove il bus ha terminato la sua corsa.

Secondo Paolo Maria Pomponio, dirigente del compartimento polizia stradale per la Toscana, «non è escludibile la distrazione tra le cause dell'incidente». «Poteva andare peggio, la vegetazione ha attutito la caduta dell'autobus finito nella scarpata per una decina di metri», ha aggiunto Pomponio, specificando che «in caserma stiamo ascoltando alcuni passeggeri non feriti come testimoni dell'accaduto». La Siena-Firenze è bloccata e sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. E' inoltre intervenuto l'elisoccorso Pegaso. Molti automobilisti sono scesi per soccorrere gli occupanti del pullman. 

UNITA' DI CRISI - L'Azienda ospedaliero-universitaria senese alle 9.45 aveva già attivato l'unità di crisi interna per affrontare l'emergenza. Alle 12 i pazienti in codice rosso arrivati al policlinico Santa Maria alle Scotte sono 4, 7 quelli in codice giallo e altri 7 in codice verde. Al momento sono in corso gli esami di approfondimento diagnostici. Altri pazienti coinvolti nell'incidente sono stati presi in carico dall'Azienda Usl Toscana Sud-Est, nei presidi ospedalieri più vicini. Il tavolo operativo dell'unità di crisi, coordinato dal direttore sanitario Roberto Gusinu, si è attivato presso il Dipartimento di emergenza-urgenza e servizi diagnostici: potenziato il personale con raddoppiamento di turni e disponibilità, sia in Pronto Soccorso (a livello di medici, infermieri e oss) che nei reparti specialistici per implementare i percorsi diagnostici e di cura dei pazienti in arrivo. In caso di necessità, sono state 7 le sale operatorie preallertate, circa 20 i posti letto aggiuntivi tra ricovery room, terapie intensive e sub-intensive e altri reparti specialistici. Attivato il Centro Regionale Sangue per l'invio di unità supplementari di emocomponenti e il servizio di interpretariato per gli accompagnatori e gli stessi pazienti giunti all'ospedale di Siena. Al tempo stesso, l'Aou Senese ha comunicato agli utenti del Dea che a causa dell'emergenza, i tempi di attesa per i codici a bassa priorità avrebbero potuto subire dei rallentamenti. 

Notizia in aggiornamento