di Cristina Belvedere Il nuovo dirigente alle Risorse Finanziarie del Comune di Siena, Luca Donati (foto piccola), è destinato a diventare il braccio operativo dell’amministrazione del sindaco Luigi De Mossi. E’ stata infatti pubblicata una delibera di giunta che prevede la revisione dell’assetto organizzativo generale dell’ente, revisione che assegna di fatto a Donati (arrivato lunedì da Portoferraio con comando di un anno...

di Cristina Belvedere

Il nuovo dirigente alle Risorse Finanziarie del Comune di Siena, Luca Donati (foto piccola), è destinato a diventare il braccio operativo dell’amministrazione del sindaco Luigi De Mossi. E’ stata infatti pubblicata una delibera di giunta che prevede la revisione dell’assetto organizzativo generale dell’ente, revisione che assegna di fatto a Donati (arrivato lunedì da Portoferraio con comando di un anno prorogabile) due settori-chiave della macchina comunale. Il servizio “Stazione Unica Appaltante, Gare, Controllo Unico Acquisti“ è stato infatti incardinato alle dipendenze della Direzione guidata da Donati. Stesso discorso per il servizio “Progetti Internazionali, finanziamenti comunitari, nazionali e regionali”, che in epoca di Recovery Fund è un settore strategico per intercettare le risorse a disposizione della Pubblica amministrazione. Altra novità riguarda le competenze del servizio “Concessioni Amministrative”, che vengono ripartite tra il Comando della Municipale guidato da Cosimo Tafuro, relativamente alla gestione dei passi carrabili, e la Direzione Manutenzione, Ambiente e Verde (dirigente Paolo Ceccotti) per la gestione delle concessioni cimiteriali per cui nasce un apposito ufficio. Per quanto riguarda il collocamento e la gestione delle polizze assicurative, nonché la gestione dei sinistri attivi e passivi del Comune, tutto viene attribuito alla Direzione Affari Generali e Amministrativi (dirigente Lorella Cateni, a cui però sono state tolte le gare e gli appalti).

Nella riorganizzazione del servizi comunali, la Direzione Nuove Opere e l’Urbanistica dovrebbero andare all’ingegnere Francesco Montagnani; quella Turismo, Comunicazione e Commercio a Gianluca Pocci, mentre i Servizi istituzionali, Organizzazione, Coordinamento e Risorse umane vengono seguiti da Franco Bruni. Il Santa Maria della Scala è stato affidato all’ex dirigente al Bilancio Luciano Benedetti; Lorella Cateni, oltre agli Affari generali, avrà ad interim Istruzione e nuove generazioni, nonché i Servizi al cittadino. Come detto, la Direzione Manutenzione, Ambiente e Verde va a Paolo Ceccotti, mentre la transizione digitale potrebbe essere affidata alla new entry Donati.