DILAURA VALDESI
Cronaca

Gran premio dei rioni a Monticiano. Vince Vicino su Denise per la Piazza: "Dedicata alla mia piccola Matilde"

Dopo il successo del concerto di Al Bano con duemila persone venerdì sera, continua la festa nel paese. Il sindaco Serragli: "Bella corsa". Il presidente dei cavallai Costa: "Grazie ai proprietari per l’impegno".

Gran premio dei rioni a Monticiano. Vince Vicino su Denise per la Piazza: "Dedicata alla mia piccola Matilde"

Gran premio dei rioni a Monticiano. Vince Vicino su Denise per la Piazza: "Dedicata alla mia piccola Matilde"

di Laura Valdesi

"Una corsa splendida in cui ognuno ha dato il massimo. Grazie a Sandro Chiti e al proprietario che mi hanno permesso di montare Denise Beauty", dice Salvo Vicino appena vinto il Gran premio dei rioni di Monticiano per la Piazza che aveva già conquistato quello del settembre 2023 però con Mattia Chiavassa e Uan King. "Ma questo successo lo voglio dedicare a mia figlia", aggiunge Vicino prendendo in braccio la piccola Matilde che ha poco più di due mesi. Una bellissima giornata di festa per Monticiano, dopo il concerto di Al Bano, applauditissimo, che venerdì sera ha richiamato circa 2mila persone. Soddisfatto il sindaco Alessio Serragli che a gran premio corso fa i complimenti alla Piazza. Tanti li merita, però, l’Associazione proprietari e allenatori di cavalli da Palio senza cui la manifestazione che ha dato grande lustro ai giovani fantini non ci sarebbe stata. "Una bella occasione per mettersi in mostra", dice il presidente Osvaldo Costa rivendicando "il grande impegno e sacrificio a livello economico che tutti i soci fanno. Non è facile trovare soggetti adatti". Non era semplice assicurare qualità alta vista la vicinanza alle previsite di Provenzano e la concomitanza con il palio dei rioni di Castiglion Fiorentino.

Tre batterie, belle combattute con il coltello fra i denti dai fantini, hanno selezionato i cavalli poi assegnati intorno alle 18 ai sei rioni. La sorte ha mandato nella Piazza Denise Beauty che aveva vinto la seconda batteria. Al Borgo è toccato Baila montato da Filippo Belloni, all’Incrociata è andata Esmeralda Baia con il fantino Vincenzo Turco, quindi l’esplosione del pubblico quando Balzana, la grigia figlia di Fedora saura, è toccata al Paretaio. Diego Minucci il fantino. Al Sodo la sorte ha assegnato Nino Manca su Esmeralda Élite e al Cerbaione, che era di rincorsa, Giuseppe Angioi su Brivido Sardo. Quando Andrea Calamassi l’ha data buona è schizzato via subito Salvo Vicino, inseguito da Baila. Una bella lotta a due fin quasi alla fine quando è rimontato come un fulmine Minucci su Balzana di Augusto Posta, giungendo secondo. Nuovo appuntamento al Tamburo (forse) a settembre.