Giovanni Gozzini,. professore di Storia all’Università di Siena, reo di aver insultato l’onorevole Giorgia Meloni
Giovanni Gozzini,. professore di Storia all’Università di Siena, reo di aver insultato l’onorevole Giorgia Meloni
Dal presidente della Repubblica Mattarella al premier Mario Draghi e alla presidente del Senato Alberti Casellati, dagli eletti e i dirigenti di Fdi alla segretaria toscana del Pd Simona Bonafè, da Forza Italia ai consiglieri regionali di Italia Viva, passando per l’Anpi e per i pescatori di Mazara del Vallo. E anche per il sindaco di Siena Luigi De Mossi. Lo sproloquio con insulti volgari e sessisti del professor Giovanni Gozzini in diretta radio verso la leader di FdI Giorgia Meloni, ha...

Dal presidente della Repubblica Mattarella al premier Mario Draghi e alla presidente del Senato Alberti Casellati, dagli eletti e i dirigenti di Fdi alla segretaria toscana del Pd Simona Bonafè, da Forza Italia ai consiglieri regionali di Italia Viva, passando per l’Anpi e per i pescatori di Mazara del Vallo. E anche per il sindaco di Siena Luigi De Mossi. Lo sproloquio con insulti volgari e sessisti del professor Giovanni Gozzini in diretta radio verso la leader di FdI Giorgia Meloni, ha unito l’Italia nello sdegno e nella condanna.

Il giorno dopo il diluvio di polemiche, mentre sui social si invita il rettore Frati a trattare Gozzini come il professor Castrucci per i tweet filonazi, sale in cattedra Giorgia Meloni. E dà una lezione di stile a tutti. "Ringrazio il presidente Draghi, il ministro dell’Università, Maria Cristina Messa, e il rettore dell’Università di Siena, Francesco Frati, che mi hanno chiamato per esprimermi la loro solidarietà. Sono grata al rettore Frati che, a nome dell’università, ha preso le distanze dagli insulti espressi nei miei confronti da un docente del suo ateneo. Sia al ministro che al rettore - ha proseguito Giorgia Meloni - ho detto che non entro nel merito delle valutazioni che l’università di Siena vorrà fare, ma che personalmente non chiedo ci siano provvedimenti nei confronti del professor Gozzini. Mi basta che, una volta tanto, ci si sia trasversalmente resi conto della violenza che troppo spesso viene usata contro di noi, e contro di me. Stavolta la lezione, il professor Gozzini, invece di impartirla dovrebbe averla imparata".

Anche il rettore Frati racconta la telefonata all’onorevole Meloni: "L’ho chiamata quando ho avuto il suo numero di telefono per porgerle le scuse personali e dell’ateneo. Mi hanno indignato le frasi del professor Gozzini, sia perché rivolte a una parlamentare, sia perché erano insulti sessisti contro una donna. Giorgia Meloni mi ha detto che non chiede provvedimenti nei confronti di Gozzini. Dimostrando uno stile istituzionale encomiabile. Oggi - conclude il rettore Frati - mi consulterò con l’avvocato dell’ateneo Ilaria D’Amelio e attiveremo la procedura degli atti al collegio di disciplina, per una proposta di sanzione al Senato Accademico".

"Il rettore ha la mia testa a sua disposizione, il buon nome dell’università prima di tutto - ha dichiarato il professor Gozzini -. Spero che non ci siano conseguenze gravi. Ma era importante che al rettore dessi la mia piena responsabilità".

P.D.B.