I giovani impiegati a Radda in Chianti (dal profilo Fb del cons. regionale Scaramelli)
I giovani impiegati a Radda in Chianti (dal profilo Fb del cons. regionale Scaramelli)

Radda in Chianti (Siena), 17 ottobre 2019 - Una superficie di 5.300 metri quadrati, con 129 occupati che secondo il piano di sviluppo aziendale arriveranno a quasi 280 nel 2021: questi i numeri del nuovo stabilimento Celine (gruppo Lvmh) di Radda in Chianti, inaugurato dalla griffe francese della pelletteria che è attiva in Toscana da oltre quaranta anni, a Impruneta e a Strada in Chianti.

I lavori di costruzione del nuovo stabilimento sono iniziati a luglio 2018 e terminati un anno dopo: la produzione è iniziata nello scorso mese di agosto. Nel 2017 Regione Toscana e azienda hanno siglato un protocollo d'intesa finalizzato ad approfondire le opportunità di sviluppo, la formazione degli addetti e i progetti di ricerca e innovazione sui temi dell'industria 4.0.

Invest in Tuscany, la struttura della Regione al servizio degli imprenditori che vogliono investire in Toscana o che vogliono espandere aziende già presenti, ha accompagnato gli investimenti di Céline in Toscana attraverso iniziative come il 'Partnering Day' del 2017, nel quale l'azienda è stata introdotta a 17 possibili partner, tra imprese, Università ed organismi di ricerca.

"Un coraggioso progetto di impresa, un valore per la comunità - dice l'assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo -. Siamo di fronte non soltanto a cinquemila metri quadrati di manifattura splendidamente realizzati su un delicato crinale ed in un contesto ambientale straordinario, ma alla conclusione di un percorso emblematico e virtuoso per il quale ringrazio Céline".