Ecco la squadra di Pii. Tanti giovani presenti

Colle, dal vice sindaco Speranza a Tozzi (ha portato TedX in città) molti volti nuovi. In giunta anche alcuni veterani della politica.

Ecco la squadra di Pii. Tanti giovani presenti

Ecco la squadra di Pii. Tanti giovani presenti

Li aveva annunciati ’La Nazione’. Il decreto numero 10 di ieri li ha ufficializzato i nomi della giunta. Il vice sindaco sarà Marco Speranza, ex presidente dell’Azienda Speciale Multiservizi e attuale vicepresidente di ‘Su Per Colle’. Il Vice di Pii è il più giovane della squadra, classe 1994. Sarà il punto di riferimento per deleghe di peso a partire dalla gestione del patrimonio, ma in capo a lui ci sono anche i lavori pubblici e il cantiere comunale, nonché la protezione civile e le partecipate. Il sindaco si occuperà invece di pianificazione strategica e governo del territorio, bilancio e politiche fiscali, oltre che di personale, polizia municipale, servizi al cittadino e Parco dell’Elsa. Monica Sottili (ex consigliera 5Stelle) avrà istruzione e scuola, politiche ambientali, pari opportunità e politiche di genere. Daniele Tozzi (classe 1993), noto per aver portato a Colle l’esperienza di Tedx, avrà una delega che già dal nome vuole mandare un messaggio molto chiaro: ‘Cultura – creatività e promozione artistica’, le altre deleghe saranno politiche sociali e abitative, diritto alla salute, innovazione e digitalizzazione e servizi informatici. Tozzi si candidò nel 2019 come capolista della lista Colle Civica, oggi è il ‘faro’ di Italia Viva a Colle. In giunta ci sarà anche Carlotta Lettieri, che si occuperà di promozione e sviluppo turistico, commercio, trasparenza e semplificazione, partecipazione e decentramento. Valerio Peruzzi, classe 1990, avrà la delega allo sport, politiche giovanili, associazionismo-volontariato ed eventi, attività produttive e sviluppo digitale. Al posto di Sottili, Lettieri e Peruzzi entreranno in consiglio Roberto Bilenchi, Vito Pavia e Margherita Russo. La presidenza del consiglio sarà votata alla prima assemblea.

Lodovico Andreucci