Ricciarelli e Panforte protagonisti in piazza del Campo
Ricciarelli e Panforte protagonisti in piazza del Campo

Siena, 4 aprile 2019 - Una linea di demarcazione rispetto alla precedente amministrazione. E’ quella che verrà tracciata dalla manifestazione ‘Dolci, dolcezze e motori’ in programma dal 12 al 14 aprile in piazza del Campo. Il salotto buono della città aprirà le sue porte alle eccellenze gastronomiche ‘made in Siena’, privilegiando i prodotti Igp.

«Quando sono arrivato qui – spiega l’assessore a Commercio e turismo, Alberto Tirelli – sono rimasto stupito dal fatto che la bellissima Piazza del Campo ospitasse ‘ChocoSi’, cioè una manifestazione che promuoveva attività non senesi con la vendita di cioccolato a prezzi non popolarissimi. Per questo ho ritenuto non opportuno continuare su questa strada». E’ nato così ‘Dolci, dolcezze e motori’, evento che scommette sul ‘lato dolce’ di Siena: «Durante l’inverno con il Mercato nel Campo si promuovono i prodotti tipici salati, ora invece puntiamo sulle specialità dolci. Abbiamo infatti due indicazioni geografiche protette a Siena, note in tutto il mondo: il Panforte e i Ricciarelli».

Di qui gli incontri con le associazioni di riferimento di questi prodotti Igp, nonché con Confesercenti, Confcommercio, Cna, e Confartigianato: «I miei uffici hanno contattato tutti – continua Tirelli – anche le pasticcerie e le piccole attività dolciarie, affinché partecipassero all’evento». Una trentina i posti a disposizione per mettere in vetrina le eccellenze senesi e affiancarvi anche la degustazione di passiti e Vin Santo.

Ma il vero colpo di scena arriva con i motori: «Grazie al presidente della Uisp Simone Pacciani – racconta Tirelli – siamo riusciti a portare in Piazza le auto tuning, cioè personalizzate attraverso la modifica di carrozzeria, motori e impianti audio. Questa scelta vuole essere una provocazione – si sottolinea – perché questo tipo di veicoli piace a un pubblico formato da giovani e famiglie. E’ insomma una forma di attrazione alternativa». Anche se il Comune ha messo alcuni ‘paletti’: «Queste auto non potranno accendere motori e stereo a tutto volume – conclude l’assessore – altrimenti si rischia di mandare in frantumi i vetri dei palazzi in Piazza del Campo... ».