Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
3 ago 2022
3 ago 2022

Concorso burla al Santa Maria Pocci: "Tutti ammessi all’orale"

Pre selezione per due posti da istruttore amministrativo in Comune: saltano i test per problemi con i tablet

3 ago 2022

Pre selezione nel concorso per due posti da Istruttore amministrativo presso il Comune di Siena: tutti ammessi all’orale, senza sostenere la prova scritta. Incredibile, ma vero: la giornata di test scritti che si è tenuta ieri al Santa Maria della Scala, si è conclusa alla velocità della luce. Il motivo? Alcuni problemi di copertura della linea wi-fi avrebbero bloccato i tablet dei partecipanti alla prova, inducendo la commissione esaminatrice a risolvere il problema... ammettendo tutti.

A segnalare l’episodio, il consigliere comunale del Pd, Bruno Valentini, che racconta: "Per i due posti di Istruttore amministrativo-contabile, categoria C, sono arrivate in Comune 388 domande. Ieri ai test scritti i candidati sono stati divisi in due turni: il primo da 105 persone e il secondo da 109. All’inizio del test il sistema si è subito bloccato, impedendo di fatto lo svolgimento della prova".

Valentini è incredulo: "Dopo vari tentativi di far funzionare il sistema, tutti andati a vuoto, la commissione esaminatrice, guidata dal dirigente comunale Gianluca Pocci (nella foto), ha deciso di ammettere tutti all’orale". Ma non finisce qui: "Per la prova scrita della seconda tranche di candidati la copertura wi-fi è risultata invece perfettamente funzionante – continua Valentini – ma a quel punto è intervenuto qualche commissario segnalando la necessità di garantire un trattamento omogeneo ed equo per tutti i partecipanti alla pre selezione in modo da mettersi al riparo dal rischio di eventuali ricorsi e dalle ire dei sindacati. Così, ancora una volta su input di Pocci, anche gli altri 109 candidati sono stati ammessi direttamente all’orale senza sostenere i test scritti".

Valentini aggiunge infine un altro particolare al singolare episodio di ieri: "L’amministrazione comunale aveva stanziato 10mila euro per i lavori di correzione delle prove scritte relative al concorso da Istruttore amministrativo – evidenzia l’ex sindaco –. Visto che i test non si sono tenuti e che quindi nessuno dei commissari ha corretto alcuna prova, il Comune potrà risparmiare questa somma... ".

Ora si attende di conoscere la data degli orali: l’auspicio è che, almeno stavolta, le prove si svolgano senza ulteriori imprevisti.

C.B.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?