Il Covid non molla e aumentano i casi positivi a Chianciano Terme, secondo la Asl sono 4 i nuovi casi di contagio collegati alla scuola elementare. Fra i nuovi positivi una bambina di 7 anni già in isolamento domiciliare, asintomatica contatto da imputare all’ambito scolastico, un ragazzo di 23 anni già in isolamento domiciliare in quanto familiare di una persona risultata sintomatica in quanto insegnante alla scuola elementare. Identica la sorte di una ragazza di 30 anni, anche lei asintomatica e già in...

Il Covid non molla e aumentano i casi positivi a Chianciano Terme, secondo la Asl sono 4 i nuovi casi di contagio collegati alla scuola elementare. Fra i nuovi positivi una bambina di 7 anni già in isolamento domiciliare, asintomatica contatto da imputare all’ambito scolastico, un ragazzo di 23 anni già in isolamento domiciliare in quanto familiare di una persona risultata sintomatica in quanto insegnante alla scuola elementare. Identica la sorte di una ragazza di 30 anni, anche lei asintomatica e già in isolamento domiciliare, per contagio in ambito scolastico; infie l’Asl segnala una maestra di 54 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, sintomatica.

Ma non finisce qui: il focolaio registrato alla scuola elementare di Chianciano conta un altro caso, stavolta a Montepulciano. Si tratta di una bambina di 8 anni già in isolamento domiciliare, asintomatica. In un comunicato il Comune sottolinea che il totale dei casi positivi al momento registrati a Chianciano è di 7, mentre salgono a 65 le persone in quarantena. "Si tratta di una maestra e di una piccola alunna, a cui va il nostro particolare abbraccio, entrambe già in isolamento in virtù dell’indagine epidemiologica condotta in ambito scolastico, e di una giovane donna anch’essa già in isolamento fiduciario poiché collegata, in quanto contatto stretto, a un caso positivo".

A questo punto gli alunni della scuola elementare risultati positivi sono 3, tutti di classi diverse e per questo c’è la massima allerta e attenzione da parte della Asl nel monitorare la situazione.

Tutte le maestre sono state sottoposte a tampone anche perché pare che l’ultima insegnante, che è risultata positiva, non abbia partecipato alla cena con le colleghe (sotto la lente in quanto possibile occasione della trasmissione del virus), ma ignara, avrebbe condiviso l’insegnamento con una collega positiva e asintomatica.

"A oggi posso dire che la scuola resterà chiusa fino al 30 settembre – sottolinea il dirigente Marco Mosconi – ma ovviamente è una situazione fluida che potrebbe anche richiedere di rivedere questa impostazione. In ogni caso, spetta all’Asl deciderlo". E’ dunque un focolaio quello della scuola ’Mencarelli’ che sta destando grossa preoccupazione al Dipartimento di Prevenzione, per questo si stanno intensificando le attività di tracciamento dei contatti stretti e infatti nelle prossime ore ci si aspetta un incremento del numero delle persone in isolamento domiciliare perché ogni nuovo positivo ovviamente potrebbe aver trasmesso il virus a familiari e amici.

Anna Duchini