DILAURA VALDESI
Cronaca

Blitz della polizia in una casa a Murlo. Trovate piantine di marijuana. Scatta il sequestro: 30enne nei guai

Il difensore Biotti: "Si può circoscrivere tutto ad un quantitativo per uso personale"

Blitz della polizia in una casa a Murlo. Trovate piantine di marijuana. Scatta il sequestro: 30enne nei guai

Blitz della polizia in una casa a Murlo. Trovate piantine di marijuana. Scatta il sequestro: 30enne nei guai

di Laura Valdesi

Tranquilla campagna senese, comune di Murlo. Una zona dove volti nuovi e ’movimenti’ non passano mai inosservati. Ci si conosce tutti. O quasi. E si tiene la guardia alta perché qui ogni tanto i ladri qualche raid, anche negli agriturismo e nelle abitazioni, li mettono a segno. Per questo la notizia che martedì c’era stato ’movimento’ appunto, ha iniziato lentamente a circolare nella zona. E in paese. Anche perché poi i volti nuovi se ne sono andati portando via materiale ingombrante, delle piante.

C’è stato infatti un blitz della polizia in una proprietà che si trova nel comune di Murlo che fa riferimento ad un giovane. Una persona sui trenta anni. Sarebbe avvenuta una perquisizione a seguito della quale sono state ritrovate alcune piantine in vaso. Si tratterebbe di marijuana. Tutte naturalmente sequestrate dalla squadra mobile unitamente ad una piccola quantità trovata essiccata. "Penso che si possa circoscrivere la vicenda ad un quantitativo per uso personale", commenta l’avvocato Manfredi Biotti che difende il giovane finito nei guai per la coltivazione della marijuana. Un blitz che squarcia il velo sulla capillarità della diffusione dell’uso di droga nella nostra provincia, dalle piccole realtà al capoluogo. E che conferma come la polizia stia continuando a contrastare il fenomeno, come più volte annunciato dal questore Pietro Milone, anche se spesso in assoluto silenzio.