Bagni delle Galleraie. Nuova asta in ottobre

La prima vendita all’incanto era andata deserta

Bagni delle Galleraie. Nuova asta in ottobre

Bagni delle Galleraie. Nuova asta in ottobre

Galleraie all’asta. Il precedente appuntamento non era andato a buon fine. Se ne riparlerà martedì 22 ottobre alle 9, quando si procederà nuovamente alla vendita con modalità telematica sulla piattaforma www.astetelematiche.it. Si tratta di un lotto unico, costituito da un fabbricato di quattro piani con cortile, dove insiste un locale interrato a uso cantina e un altro cortile con due ripostigli e centrale termica, uno stabilimento termale di un piano fuori terra e due piani sottostrada, cappella privata e terreni. Nello stesso avviso viene sottolineato che l’immobile si trova in stato di abbandono. Il prezzo base sarà di 783mila euro, con un’offerta minima di 587.250 euro, ovvero il 75% del prezzo base. La cauzione sarà del 10% rispetto al prezzo offerto. Il rilancio minimo di gara è previsto in 10mila euro. Le offerte di acquisto dovranno essere depositate entro le 12 del 21 ottobre. A renderlo noto, il curatore Filippo Agostini attraverso il Tribunale di Pistoia. Il complesso immobiliare è uno dei più noti e anche uno dei più prestigiosi in Valdelsa. I Bagni delle Galleraie nacquero come struttura termale nel 1862 per merito del conte Bulgarini d’Elci, insieme a un albergo con chiesetta e stazione per cavalli e carrozze. Le terme sono circondate dai boschi delle Colline Metallifere e al centro della riserva naturale delle Carline. Vennero chiuse per essere riaperte nel 1987, fino alla definitiva chiusura nel primo decennio del secolo.

Lodovico Andreucci