L'attaccante bianconero Gianluca D'Auria
L'attaccante bianconero Gianluca D'Auria

Siena, 10 novembre 2019 – Il baby Gozzano ci ha provato: Bruzzaniti e Vono, entrambi classe 2000, hanno confezionato il gol del vantaggio. Poi il 2001 Crespi ha ipnotizzato Polidori sul dischetto. Ma niente ha potuto sulla cannonata di D’Auria. Un gol pesantissimo che ha evitato alla squadra di Dal Canto, ancora troppo sterile davanti, la quinta confitta casalinga.

Al pronti via mister bianconero Alessandro Dal Canto piazza in mezzo alla difesa il recuperato Baroni, fa rifiatare Oukhadda (c’è Setola) e preferisce Polidori a Guidone. Sassarini, dall’altra parte, schiera Fedato e Vono dietro a Bukva.

La Robur, fin da subito, si affida alle incursioni di Vassallo, che al 5’ ci prova (murato), mentre al 10’ serve Cesarini che aspetta troppo a tirare e s fa rubare palla. Ed è proprio il Mago bianconero a incaricarsi del primo tiro della partita. E’ il 17’ quando calcia fuori con il sinistro. La partita scivola via senza emozioni fino al 22’ quando, incredibile ma vero, alla prima occasione in cui si affaccia dalle parti di Confente, il Gozzano passa: Bruzzaniti brucia Setola e crossa basso e per Vono è uno scherzo metterla dentro a porta vuota. E al 26’ i piemontesi vanno anche vicini al raddoppio; Fedato dal limite mette alla prova i riflessi di Confente. La Robur prova a reagire, ma la via della porta è lontana.



Ci prova dalla bandierina (30’) ma Emiliano spazza via. I bianconeri con ancora impresso nella mente l’erroraccio del signor Rutella al Città di Meda sette giorni fa, invocano il calcio di rigore per un fallo di mano, ma l’arbitro lascia proseguire. Al 40’ poi si riaccende il duello Fedato Confente con il portiere ancora costretto a fare gli straordinari. Sul rovesciamento il Siena ha una ghiotta chance, ma il mancino di Migliorelli si perde, di poco, sul fondo. Al 45’ la prima vera parata, in due tempi, di Crespi che dice no all’insidioso destro di Polidori. Spinge il Siena: nel recupero è Cesarini che si mangia Emiliano e Guitto e sfonda in area per caricare il tiro: il portiere gli nega la gloria.

Dal Canto prova a correre ai ripari togliendo Vassallo per D’Auria e Lombardo per Migliorelli. Sassarini controbatte con il cambio Rizzo-Tordini. Ma è ancora il Gozzano che impegna Confente, stavolta chiamato all’intervento da Bukva. E dura poco la partita di Tordini che mette giù in area Polidori e si prende il rosso. Sul dischetto va proprio l’attaccante: Crespi intuisce e blocca. I due mister proseguono con i cambi, mentre il Siena si riversa nella metà campo avversaria e il Gozzano regge botta: i cross di Lombardo sono sempre pericolosi e al 19’ Guidone prova di testa a deviare quello vincente, senza fortuna. Al 26’ Guberti manda alto. La spinta bianconera non porta a reali pericoli. Al 37’ senza pretese la conclusione di D’Auria dalla distanza. I minuti finali della partita sono un vero e proprio assedio e al 43’ la Robur si illude: il tiro di Gerli fa la barba al palo. Ma l’illusione lascia presto spazio alla gioia: D’Auria da appena fuori area tira la bomba che vale il pareggio. E per poco D’Ambrosio, di testa, non trova lo specchio, per il gol che sarebbe valso il sorpasso.

Il tabellino

Siena-Gozzano 1-1

SIENA (3-5-2): Confente; D’Ambrosio, Baroni, Panizzi; Setola (15’ st Guberti), Serrotti (34’ st Ortolini), Gerli, Vassallo (1’st D’Auria), Migliorelli (1’st Lombardo); Polidori (16’ st Guidone), Cesarini. A disp.: Ferrari, Arrigoni, Romagnoli, Oukhadda, Da Silva, Andreoli, Buschiazzo. All.: Dal Canto.

GOZZANO (3-4-2-1): Crespi; Emiliano, Uggè, Rizzo (1’st Tordini); Tumminelli, Guitto, Rolle, Bruzzaniti (21’ st Zucchetti); Fedato (30’ st Secondo), Vono (11’ st Tomaselli); Bukva (11’ st Palazzolo). A disp.: Fiory, Bertinotti, Salvestroni, Mutti, Gemelli, Maiorino, Fasolo. All.: Sassarini.

Arbitro: Vigile di Cosenza (Valente e Rizzotto).

Marcatori: 22’pt Vono (G), 45’ st D’Auria (S).

Note: ammoniti Cesarini (S), Emiliano (G), Crespi (G), Tomaselli (G), Secondo (G). Espulso 5’ Tordini (G). 1971 abbonati, 424 paganti (8 ospiti) per un incasso totale di 15242 euro. Angoli 10-1 per il Siena. Recupero pt 2’ e st 5’.