Santo Stefano Magra ‘centrale’ di Amazon: apre il deposito con 70 dipendenti

L’area di stoccaggio utilizzata per la consegna della merce dalla provincia di Spezia fino a Forte dei Marmi

Santo Stefano Magra, 3 maggio 2024 – L’area storicamente dedicata ai container ha lasciato spazio a altre scatole di dimensioni decisamente più ridotte e di più agevole spostamento.

Anche se ne arriveranno ogni giorno davvero tante, per soddisfare un mercato in crescita e ormai diventato quotidianità. L’area fino a qualche mese fa occupata dalla società Spinelli per lo stoccaggio dei container in via Togliatti a Santo Stefano Magra è diventata il deposito ufficiale Amazon, il colosso del mercato on-line, che ha già cambiato la fisionomia della zona e procederà a ulteriori migliorie.

Oltre all’aspetto ambientale, il verde, le colonnine elettriche per l’alimentazione dei mezzi Amazon diventerà anche una grossa opportunità occupazionale. Si calcola infatti che nel magazzino di deposito di smistamento lavoreranno almeno una settantina di addetti. La superficie complessiva della struttura è di 6mila metri quadrati dove arriveranno e poi verranno consegnati dai corrieri gli ordini eseguiti nella provincia di Spezia fino al territorio di Forte dei Marmi. La struttura sarà gestita da M.B Autotrasporti Srl.

In totale, le attività di gestione del sito e di consegna genereranno un totale di 70 posti di lavoro complessivi. "Esprimo la mia più grande soddisfazione – ha dichiarato la sindaca santostefanese Paola Sisti – per la partenza di questo progetto in cui abbiamo creduto molto come amministrazione comunale. L’investimento rappresenta una rigenerazione urbana di quell’area ma siamo comunque consapevoli che il progetto non sia ancora partito nella sua pienezza.

Ci auguriamo che l’impianto possa arrivare al suo massimo potenziale il prima possibile quindi con la realizzazione della progettazione prevista e le assunzioni". la struttura come detto sarà gestita Dalla da M.B. Trasporti. "Abbiamo assunto personale - conferma la titolare Monika Skiba - ma stiamo guardando avanti. A beneficiarne sarà dunque l’indotto riguardante per esempio i servizi di manutenzione, di giardinaggio, della sicurezza e di pulizia per offrire un servizio efficiente ai clienti e un luogo di lavoro confortevole e sicuro per i nostri dipendenti".

m.m.