ELENA SACCHELLI
Cronaca

Retrospiaggia e servizi sul litorale Trattativa aperta con la Marinella

Spiragli dopo un incontro col Comune di Sarzana. Confronto anche ad Ameglia sui parcheggi a pagamento

La spiaggia libera a Sarzana

La spiaggia libera a Sarzana

Val di Magra, 14 giugno 2024 – A volte si litiga, ma poi si fa anche pace. Dopo gli attriti tra le parti su Marinella qualcosa potrebbe muoversi presto. Nella mattinata di ieri la Marinella spa – rappresentata dal liquidatore Manolo Cacciatori – e il Comune, nella persona dell’assessore al demanio Luca Ponzanelli, potrebbero aver raggiunto un accordo per il bene comune che, se concretizzato, porterà a un incremento dei servizi offerti agli utenti intenzionati a fruire della spiaggia libera durante la stagione balneare che sta faticando a partire. Nulla è ancora certo, ma era stato lo stesso assessore Luca Ponzanelli, dopo aver constatato che anche il secondo bando propedeutico all’affidamento in uso temporaneo dell’area del retrospiaggia era andato deserto, a affermare che avrebbe tentato tutte le vie possibili per garantire la migliore gestione possibile dell’ampio tratto di litorale libero che dal Bagno Roma arriva sino al Tramontana.

E se anche per questa stagione è ormai sfumata la possibilità di poter tornare ad avere dei chioschi adibiti alla vendita di cibo e bevande nell’area retrostante la spiaggia, oltre al servizio di salvataggio che a partire dal 1 giugno verrà garantito fino al 15 settembre con due postazioni complete per volontà del Comune, si apre anche la possibilità di poter avere altri servizi. Se tutto andrà secondo i piani la Marinella spa, che da fonti vicine alla società in liquidazione potrebbe aver trovato degli operatori economici intenzionati ad occuparsi della pulizia quotidiana della spiaggia, potrebbe rendersi disponibile a installare i servizi igienici e a riparare l’allaccio idrico consentendo di poter rendere nuovamente utilizzabili anche le docce che insistono sul litorale.

È ormai certo anche che la Marinella spa nei giorni scorsi abbia teso una mano anche al Comune di Ameglia per affrontare al meglio la questione relativa ai parcheggi di Santa Croce e di piazza XX settembre - che da un paio di settimane vengono gestiti dalla Marinella spa, che è proprietaria delle aree, che ha istituito in via temporanea la tariffa giornaliera a 6 euro - in attesa dell’udienza del consiglio di Stato fissata per il 20 giugno e di quella del Tar che invece si svolgerà il prossimo 4 ottobre. Come già anticipato da "La Nazione", la società in liquidazione si è resa disponibile a cedere gratuitamente gli stalli gialli al Comune, che potrà quindi riservarli ai residenti della frazione.

Anche in questo caso bisognerà aspettare che un accordo venga sottoscritto tra le parti, ma in cambio alla Marinella potrebbe essere ceduto il campo posizionato tra i due parcheggi di Bocca di Magra da destinare invece ad uso turistico.

Elena Sacchelli