ELENA SACCHELLI
Cronaca

La maledizione del retrospiaggia a Marinella, deserto anche il secondo bando

L’amministrazione comunale cercava un gestore per assicurare i servizi sull’ampio tratto di lido libero

La spiaggia libera di Marinella

La spiaggia libera di Marinella

Marinella (La Spezia), 12 giugno 2024 – Nonostante i termini fossero stati rimodulati per essere meno onerosi per gli operatori economici, anche il secondo bando per l’affidamento in uso temporaneo dell’area del retrospiaggia dell’ampio tratto di litorale libero di Marinella è andato deserto. E l’assessore al demanio Luca Ponzanelli, dispiaciuto ma non affranto, conferma che continuerà a lavorare per affrontare l’annosa situazione che riguarda la nostra spiaggia libera e la sua aree di accesso "in balìa dell’inerzia di una proprietà privata", la Marinella spa, che non si è dimostrata abbastanza collaborativa.

A essere stato abbassato considerevolmente rispetto al primo bando, era il canone da corrispondere all’ente che da 40mila euro annui era sceso a 3750 euro per ciascun mese di effettivo utilizzo. Un corrispettivo ragionevole, che però evidentemente non ha convinto gli operatori a presentare offerta.

"Sono dispiaciuto – ha commentato Ponzanelli – ma continueremo a fare ogni sforzo per offrire all’utenza servizi aggiuntivi rispetto a quelli minimi che già ci siamo impegnati a garantire. A differenza della scorsa stagione, sono già operative tutti i giorni dal 1° giugno due postazioni di salvataggio e non appena completati gli affidamenti sarà operativo anche il servizio di pulizia ordinaria". Quella a cui dovrebbero trovarsi di fronte i bagnanti, dovrebbe essere una situazione decorosa. Questo perché, come ricordato dall’assessore, sono stati conclusi i lavori di cicalatura del litorale che hanno seguito le operazione di raccolta e smaltimento rifiuti depositati sulla spiaggia a seguito delle mareggiate.

Elena Sacchelli