L’elicottero Drago dei vigli del fuoco è intervenuto per soccorre l’operaio gravemente ferito nella falegnameria
L’elicottero Drago dei vigli del fuoco è intervenuto per soccorre l’operaio gravemente ferito nella falegnameria

Marinella (Spezia), 19 aprile 2019 -  Grave infortunio sul lavoro ieri mattina in una falegnameria di Marinella. Un giovane operaio ha perso tre dita della mano destra mentre stava lavorando ad una fresa. Ora è ricoverato all’ospedale di Pietra Ligure dove è stato trasportato con l’elisoccorso e i medici l’hanno sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, anche per cercare di reimpiantare le dita amputate. Nell’infortunio sul lavoro il giovane ha infatti perso indice, anulare e mignolo della mano destra.

Si è trattato di un incidente inspiegabile avvenuto all’interno della falegnaria Piastri di Marinella dove stava lavorando Luca Giannoni, 34enne operaio. Molto addolorato per l’accaduto il titolare della falegnameria Maurizio Piastri che è subito intervenuto per prestare soccorso all’operaio, assieme ad un altro giovane assunto da poco. «Non era un lavoro difficile – afferma Piastri – Luca  che lavora nella falegnameria da cinque anni  quindi è esperto; si trovava alla fresa come ha fatto molte altre volte, non riesco davvero a rendermi conto di cosa possa essere accaduto. Mi trovavo in fondo al laboratorio quando l’ho sentito urlare ero di fatto a dieci metri da lui. Sono subito intervenuto, assieme ad un altro giovane che ho assunto  da poco per 5 settimane. Abbiamo subito chiamato il 118. Mi auguro che possa tornare come prima, sembra che ci siano buone possibilità, secondo quanto mi è stato riferito. Considerato il tipo di lavorazione che stava effettuando davvero non riesco a capire  come possa essere successo, anche Luca non ha saputo darsi una spiegazione». Fra l’altro la falegnameria Piastri si trova nella zona di via Taruga, nel borgo di Marinella, dove Luca Giannoni è molto conosciuto, alcuni quando hanno sentito le urla provenire dalla falegnameria sono corsi ed hanno visto il giovane che stava perdendo molto sangue. Con la mano sinistra si stava tenendo la destra dalla quale erano di fatto staccate le tre dita. Sono stati momenti drammatici quelli vissuti all’interno della falegnameria in attesa dell’arrivo dei soccorsi.

Sul posto sono intervenuti i militi della Croce Rossa di Ameglia, quindi «Delta 2» l’auto con medico ed infermerie a bordo del centro di prima emergenza della Spezia. Vista la situzione è stato subito chiesto l’intervento dell’elisoccorso per il trasporto all’ospedale di Pietra Ligure, specializzato per interventi chirugici del genere. In un primo tempo si era pensato di far atterrare il veivolo all’ex campo sportivo Taucci, una soluzione però impraticabile, visto le condizioni in cui si trova la struttura con l’erba molto alta che non avrebbe consentito l’atterraggio e il decollo  del veivolo. Quindi a bordo dell’ambulanza della Croce Rossa di Ameglia  il giovane falegname è   stato trasportato alla piazzola dell’ospedale do Savona dove l’elisoccorso ha raccolto il ferito  per raggiungere i centro di Pietra Ligure. All’ospedale è andato anche il fratello del falegname.  Alla falegnameria per i rilievi del caso è intervenuta anche l’Asl e l’ispettorato del lavoro.

C.G.