Don Alessandro a Friburgo: "Missione entusiasmante"

L’ex parroco di Santa Maria Maddalena: "Una città davvero a misura d’uomo". Resta un legame con Castelnuovo: "Gratitudine, ma nessuna nostalgia". .

Don Alessandro a Friburgo: "Missione entusiasmante"

Don Alessandro a Friburgo: "Missione entusiasmante"

"Sono davvero entusiasta della mia missione tra i fedeli italiani in Germania. Sono tantissimi e vogliono mantenere un legame saldo, culturale e religioso, con il nostro Paese. Inserirmi qui è stato più semplice di quanto pensassi: c’è tanto da fare, ma ho trovato un ambiente favorevole". Don Alessandro Chiantaretto, 62 anni, parroco di Santa Maria Maddalena a Castelnuovo Magra sino a fine settembre, è molto soddisfatto del trasferimento in Germania: "Ho già concelebrato messa con un altro prete italiano e domenica ho presieduto la messa per i connazionali a Friburgo. Ho trovato molto calore e fede tra gli italiani di qui. Friburgo è una città a misura d’uomo. Sono stato in comune a prendere la residenza: in 10 minuti. Ci si muove a piedi o in tram. La sistemazione nel convento del cuore di Gesù è molto bella in un parco verde". Ma come trascorrono le giornate di don Alessandro in Germania? "Sto frequentando un corso super intensivo di tedesco alla scuola di lingue della diocesi: 4 ore di lezione ogni giorno con altri sacerdoti e studenti di teologia provenienti da tutto il mondo. Alle lezioni in classe si affiancano molte ore di studio individuale". Don Alessandro non ha interrotto i rapporti con i suoi ex parrocchiani: "Continuo a inviare il commento al Vangelo del giorno che preparo da anni. Ora viene diffuso anche tra i fedeli italiani di qui. Gli anni a Castelnuovo sono stati importante nel mio cammino sacerdotale, provo gratitudine, ma nessuna nostalgia: ora il mio impegno ecclesiale è concentrato sull’annuncio del Vangelo fra gli Italiani in Germania".

Fabrizio Dellepiane

In foto, don Chiantaretto con fedeli italiani Friburgo