Sull’affidamento della spiaggia libera alla Marinella Beach srl pendono ricorsi al Tar e una denuncia alla Procura. Il tema è se la società avesse o no i requisiti per partecipare al bando riservato a “gestori di stabilimenti balneari e chioschi adiacenti le spiagge, ovvero i proprietari privati del retro spiaggia”: era locataria del retrospiaggia di proprietà di Marinella spa. Il Tar avrà camera di consiglio il 22 luglio sul ricorso presentato da due balneatori che chiede l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, della delibera 6 del 4 marzo con cui il consiglio comunale ha approvato il piano spiagge e della determinazione 385 del 3 giugno con cui la spiaggia è stata affidata a Marinella Beach.