Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

Le ex scuole a prezzi... stracciati. Il Comune ci prova con la terza asta

Infruttuosi i precedenti tentativi di vendere i vecchi plessi dell’Annunziata e di Ortonovo. Taglio del 30 per cento

Torre dei vescovi di Luni a Castelnuovo Magra, sullo sfono Nicola nel comune di Luni
Luni

Luni (La Spezia), 11 maggio 2022 - Non c’è due senza tre: il Comune di Luni prova di nuovo a mettere all’asta pubblica le due ex scuole elementari, abbandonate e nel degrado da anni, quella di via Calissari a Ortonovo e quella in località annunziata. Prezzo stracciato, e non potrebbe essere altrimenti, considerando lo stato in cui versano gli immobili se pur di buone dimensioni e con ampi spazi esterni: ma qui non basta una rinfrescata, bisogna mettere mano a tutta la struttura con importanti lavori edilizi che sul mercato attuale, con i prezzi gonfiati dal post pandemia e dal conflitto, costeranno parecchie decine di migliaia di euro. Un ultimo tentativo da parte dell’amministrazione pubblica, a quanto pare, prima di provare ad andare alla trattativa privata che potrebbe garantire agli investitori uno sconto pari al 50% massimo rispetto al valore stimato di mercato. E forse sarà questo l’esito finale, con qualche imprenditore che magari ha già adocchiato l’affare ma vuole strapparlo al miglior prezzo possibile. D’altronde il mercato non sembra propizio con ben due aste andate deserte.

I due immobili, inseriti nell’elenco dei beni alienabili dall’amministrazione, erano già andati all’asta a dicembre dell’anno scorso poi di nuovo a primavera, con previsione dell’apertura delle buste a fine marzo. Ogni lotto è aggiudicato, separatamente, all’offerta risultante più conveniente dal confronto con il prezzo base. Per entrambi i beni, la prima asta aveva posto come prezzo base quello risultato dalla perizia di stima redatta dall’Agenzia delle Entrate: per la scuola in via Annunziata il prezzo base era stato fissato a 145 mila euro e quella di via Calissari in località Ortonovo paese a 120 mila euro. La giunta alla seconda asta ha rideterminato i prezzi all’85%della prima gara: per l’ex scuola dell’Annunziata 123.250 euro e per quella di Ortonovo paese a 102.000 euro. Niente da fare. Si scende ancora: la nuova asta è scesa al 70% del valore di perizia, quindi la scuola di via Annunziata andrà in vendita a 101.500 euro, quella di via Calissari a Ortonovo paese per 84mila euro.

La scuola dell’Annunziata è "inutilizzata e inagibile". Si estende su una superficie di 216 mq con area pertinenziale di 592 mq ed è composta da ingresso, due aule e servizi igienici al piano terra con porticato di ingresso, oltre a locale caldaia. La planimetria rettangolare fa presumere che la costruzione dell’edificio risalga agli anni ’50, sicuramente prima del 1° settembre 1967.

Anche il plesso di Ortonovo Paese, ai margini del centro storico nella zona sovrastante la chiesa parrocchiale, è "inutilizzato ed inutilizzabile a causa dell’avanzato stato di degrado". L’edificio è di 180 metri quadrati con due ingressi: quello principale è accessibile dalla piccola scalinata antistante il piazzale della chiesa e, quello secondario, da via Calissari; è composto da ingresso, tre aule e servizi igienici al piano terra con un piccolo vano esterno adibito a locale caldaia. Anche in questo caso la costruzione dell’immobile risale presumibilmente agli anni ‘50 del secolo scorso. L’area pertinenziale – circa 576 metri quadrati – delimitata in parte da recinzione metallica versa in stato di abbandono.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?