Prato, 25 agosto 2018 - La bella e brava attrice e regista pratese Emanuela Mascherini, sarà presente alla prossima edizione del Festival del cinema di Venezia. Il 31 agosto, al Lido, è di scena il suo nuovo cortometraggio dal titolo “Come la prima volta”, presentato all’interno del concorso “I love Gai – Giovani Autori Italiani”, sezione collaterale della kermesse cinematografica più antica del mondo. Solo 16 finalisti per l’ambita “vetrina”mondiale, scelti tra gli oltre 200 cortometraggi presentati. Uno di questi 16 è appunto diretto da Emanuela Mascherini.

“Un breve racconto tratto da una storia vera, La storia di un incontro che oltrepassa il tempo, lo spazio, la cancellazione della memoria portata dall’ Alzheimer” ricorda l’autrice. Nel cast due straordinari attori, Giusy Merli e Luciano Virgilio, entrambi tra i protagonisti de “La grande bellezza”di Paolo Sorrentino. La Mascherini racconta la storia di Oscar, un fotografo che da sempre cerca di fermare il tempo, i ricordi, i pensieri, illudendosi di riuscirci fino a che la malattia della moglie e il digitale, sembrano rapire ogni forma di memoria. “Come la prima volta, conclude il percorso di ricerca, iniziato con i due lavori precedenti, Nerofuori e Offline”dice Emanuela Mascherini.

“In entrambi ho cercato di raccontare le solitudini che si sfioravano, senza realmente incontrarsi mai. Ho raccontato amori fluidi o non amori molto contemporanei. In questo nuovo cortometraggio ho cercato di lavorare per opposizione, esplorando un rapporto, una qualità d’amore dal sapore antico, in grado di travalicare il tempo e lo spazio, oltre i limiti della ragione e soprattutto della memoria”aggiunge ancora Mascherini che può vantare un lungo percorso artistico di qualità. Diplomata in recitazione al Centro Sperimentale di Cinematografia, vola a New York per diplomarsi di nuovo al Digital Filmaker della Film Academy. Da regista, riceve consensi e premi in numerosi festival nazionali ed internazionali.

Nell’ultima edizione del Toscana Filmakers Festival le è stato assegnato un premio importante che arriva proprio dalla sua città, il premio Eccellenza per il cinema. E adesso, la vetrina più importante per una autrice di cinema; la partecipazione al festival di Venezia con il suo ultimo cortometraggio, prodotto dalla Pagliai Film Group in collaborazione con la Toscana Film Commissioni.