Sos disagio psicologico. Fra giovani e adolescenti cresce il bisogno d’aiuto. I numeri dell’emergenza

Dossier su Prato dell’Ordine degli psicologi: domande di assistenza in aumento quasi del 40%. Ansia, problemi di relazione, depressione .

Sos disagio psicologico. Fra giovani e adolescenti cresce il bisogno d’aiuto. I numeri dell’emergenza
Sos disagio psicologico. Fra giovani e adolescenti cresce il bisogno d’aiuto. I numeri dell’emergenza

A Prato salgono le richieste di assistenza psicologica da parte di preadolescenti e adolescenti (12-19 anni), ma anche di giovani adulti (20-30 anni). In generale, si riscontra un aumento trasversale delle domande di supporto, in linea con la tendenza regionale: ansia, problemi relazionali e stress sono i disagi prevalenti. Lo dice l’ultimo studio che l’Ordine degli psicologi della Toscana ha condotto in collaborazione con l’università di Firenze. Il periodo preso in considerazione – dal marzo 2022 al marzo 2023 - è caratterizzato da una serie di input esterni che hanno pesato sulle sintomatologie già esistenti, o hanno contribuito a innescarne di nuove. Ha partecipato all’indagine un campione composto da 89 psicologhe e psicologi con studio privato nella nostra provincia: il 78% degli intervistati ha registrato un incremento delle richieste di prestazione psicologica. Tra i problemi più frequenti la sintomatologia ansiosa (51%), i problemi relazionali (23%) e la sintomatologia depressiva (11%). La fascia di età con il maggiore incremento di domande di assistenza è quella dei giovani adulti con il 37%, seguita da preadolescenti e adolescenti con il 36%, gli adulti al 22%.

Le principali preoccupazioni e sono la paura per il futuro (29%), la paura per le relazioni sociali (26%), per l’abbandono e la solitudine (24%). Nel periodo preso in considerazione, gli psicologi hanno registrato un consistente aumento dei conflitti relazionali (76%) e di separazionidivorzi (53%), ma crescono anche i comportamenti a rischio (49%). Il report evidenzia l’esistenza di fenomeni di violenza registrata tra i pazienti, segnalata dal 67% degli psicologi del campione. Uno scenario, quello pratese, che si inserisce in un contesto regionale caratterizzato da un aumento della richiesta di presa in carico da tutte le fasce della popolazione. "I multiformi contesti che abbiamo attraversato, dal post pandemia alla guerra, passando per la crisi energetica, hanno contribuito a destabilizzare ulteriormente chi si trovava già in una condizione di disagio psicologico e ne hanno determinate di nuove", è il commento della presidente dell’Ordine degli psicologi, Maria Antonietta Gulino.