Un gruppo di candidati all'ingresso della scuola dove si svolge la prova (foto Attalmi)
Un gruppo di candidati all'ingresso della scuola dove si svolge la prova (foto Attalmi)

Prato, 18 ottobre 2019 - Non fosse per la stagione, passando dinanzi al Gramsci Keynes e osservando distrattamente la folla radunatasi davanti ai cancelli, si direbbe che stiano per iniziare gli esami di maturità. Tanti sono infatti i giovanissimi, diversi di loro peraltro davvero freschi di diploma. Invece si, tratta delle pre – selezione del concorso bandito dal Comune per l'assunzione di ventuno istruttori amministrativi.

Un afflusso che ha richiesto l'istituzione del test pre-selettivo, a crocette: superarlo, garantisce l'accesso alla prova scritta. E chi avrà conseguito almeno 21 punti su 30 agli scritti arriverà all'orale, l'ultimo scoglio prima del traguardo. Accanto ai neo-diplomati, ci sono anche tantissimi “under 35”, forse la categoria di gran lunga più rappresentati. Sono in buona parte studenti universitari, qualcuno già con un bagaglio d'esperienza in termini lavorativi. Ma non mancano nemmeno gli ultra-quarantacinquenni. L'obbiettivo, per tutti, è il medesimo: passare la prima fase della selezione, sognando un impiego nel pubblico. Stupisce quindi relativamente il fatto che sin dalle 14, ovvero ad un'ora dall'inizio (ipotetico) della prova, fossero già centinaia i candidati accalcati al di fuori del cancello. C'è chi legge avidamente il manuale, ripassando un'ultima voce i concetti più ostici. Chi chiacchiera con parenti e amici arrivati ad accompagnarli, chi cerca di sciogliere la tensione ascoltando musica o fumando.

Tutti però, giurano di fare tesoro della giornata, a prescindere dall'esito. “Sarà sicuramente un'esperienza formativa, comunque andrà – spiegano ad esempio Christian Berti e Alessia Bartolozzi, studenti universitari – tentar non nuoce. Siamo preparati, staremo a vedere”. Al momento di entrare in aula alle 15.10, i partecipanti sono quasi ottocento. Vince il fronte degli assenti, che sfiorano le 850 unità. Fra i non presentati anche Samuele Bertinelli, ex sindaco di centrosinistra di Pistoia.

Se però l'orario d'ingresso è sostanzialmente stato rispettato, non si può dire altrettanto per quanto concerne l'inizio della prova. Il “via libero” definitivo è arrivato alle 17.26, con oltre due ore di ritardo rispetto alla tabella di marcia. Ma chi alla fine sarà promosso, sicuramente non ne farà un dramma.