Pecci by night . Visite e sonorità in orario serale

Parte stasera l’iniziativa "E se ci entrassi dentro", tre appuntamenti all’insegna della contemporaneità.

Pecci by night . Visite e sonorità in orario serale

Parte oggi l’iniziativa «E se ci entrassi dentro?», tre serate all’insegna della contemporaneità all’interno del Centro Pecci che sarà aperto fino a mezzanotte.

Alzi la mano chi non ha mai visitato il Centro Pecci al buio. Se le mani che si alzeranno sono poche, si può rimediare già stasera con un salto a "Centro Pecci Night" che non è solo un programma di aperture serali straordinarie per ammirare le collezioni e le mostre in corso (l’ultima, dedicata ad Alfredo Volpi) ma anche un contenitore multidisciplinare che affianca la vocazione espositiva del museo in un tripudio di performance e suoni sperimentali: "e se ci entrassi dentro?", s’intitola così il programma in collaborazione con Kinkaleri, Nub Project Space e Ooh-sounds, che promette tre serate all’insegna della contemporaneità stasera, il 12 aprile e il 17 maggio (dalle 18 a mezzanotte).

Intanto è tempo di nuovi cantieri targati Pnrr con il semaforo verde che scatterà prima dell’estate per i lavori di rifacimento della corte interna e delle gradinate dell’anfiteatro: bisognerà aspettare l’estate 2026 per il ritorno di spettacoli e concerti sotto le stelle. Lavori in dirittura d’arrivo invece per gli spazi bibliotecari del Cid. "Storicamente qui si sono svolti concerti per trent’anni. Grazie alla progettazione del Comune circa un milione di euro si riverserà sul prossimo cantiere - sottolinea l’assessore alla cultura Simone Mangani - Il fatto che il Ministero abbia accolto la progettazione significa che era all’altezza". Dopo l’edizione autunnale, "e se ci entrassi dentro?" in versione primaverile è un invito a vivere il Pecci a un orario insolito.

"Flessibilità e multidisciplinarietà rappresentano la vocazione dei nostri spazi dove tutte le eccellenze trovano casa: le sinergie moltiplicano i risultati", sottolinea il direttore Stefano Collicelli Cagol. Si parte alle 18 con "Dentro l’opera", un momento di racconto insieme al direttore Collicelli Cagol su un’opera di "Eccentrica. Le collezioni del Centro Pecci". Il programma prosegue alle 18.30 con il workshop di Dafne Boggeri per "Sprint", un laboratorio di composizione editoriale spontanea. A seguire, alle 20.30, sempre Boggeri presenterà una sonorizzazione immersiva del volume "Out of the Grid. Italian zines 1978-2006". A tutto ‘live’ alle 21.30 con "FasFari" del compositore e artista sonoro Alessandro Bosetti mentre, a chiudere la serata, sarà il concerto di Damsel Elysium.

Maria Lardara