Nuovo prefetto da Brindisi: "Competente e attenta"

Michela Savina La Iacona ha 63 anni e in passato ha lavorato anche ad Enna. Ha fatto parte di diverse commissioni per la gestione di comuni sciolti per mafia.

Nuovo prefetto da Brindisi: "Competente e attenta"

Michela Savina La Iacona è il nuovo prefetto di Prato. Arriva da Brindisi

La città ha il nuovo prefetto. Si tratta di Michela Savina La Iacona, che finora ha ricoperto l’incarico a Brindisi. La scelta del ministero dell’Interno è emersa ieri in serata e mette fine all’attesa cominciata nel momento in cui Adriana Cogode è andata in pensione, due mesi fa. A "presentarla" ci ha pensato il commissario pugliese di Forza Italia, Mauro D’Attis, salutandola con queste parole: "Competenza, alto senso delle istituzioni, il rispetto per il prossimo, l’amore per le nuove generazioni e una umanità non comune. Sono queste le doti che hanno contraddistinto il suo impegno a Brindisi e lo saranno anche altrove. Sono certo di interpretare il pensiero di tutti coloro che l’hanno conosciuta".

Savina La Iacona si era insediata a Brindisi all’inizio dell’anno scorso. Originaria di Nicosia (Enna), è nata il 19 febbraio 1961. È laureata in giurisprudenza ed è stata viceprefetta vicario nella prefettura di Enna dall’aprile del 2017 fino all’inizio del 2023. Nel corso della carriera, è stata nominata componente delle commissioni straordinarie per la gestione dei Comuni di Riesi, Altavilla Milicia, Palazzo Adriano, sciolti per infiltrazioni mafiose, e commissario straordinario per la gestione del Comune di Bagheria. Durante il suo incarico a Prato la priorità sarà chiaramente il contrasto all’illegalità per aumentare la sicurezza in provincia. Di recente in città sono arrivati anche i militari, ma in numero non sufficiente per agire sia sul fronte della prevenzione che su quello della repressione.

Ancora da definire il cronoprogramma esatto per l’arrivo di Michela Savina La Iacona, certamente è finita l’attesa per la nomina del successore di Cogode, che è andata in pensione all’inizio di febbraio dopo essere arrivata il 30 dicembre del 2020.