Niente assembramenti, accessi regolamentati, rispetto delle distanze di sicurezza, misurazione della temperatura all’entrata e più controlli. Con l’aggravarsi della situazione epidemiologica il sindaco del Comune di Montemurlo, Simone Calamai, fa appello al senso di responsabilità e collaborazione degli...

Niente assembramenti, accessi regolamentati, rispetto delle distanze di sicurezza, misurazione della temperatura all’entrata e più controlli. Con l’aggravarsi della situazione epidemiologica il sindaco del Comune di Montemurlo, Simone Calamai, fa appello al senso di responsabilità e collaborazione degli esercenti e scrive ai titolari di supermercati e negozi della media distribuzione per richiamare l’attenzione sul rispetto delle norme anti - Covid. In particolare, il sindaco Calamai si concentra sul problema degli assembramenti: "So che in questi mesi gli esercizi commerciali hanno fatto di tutto per adeguarsi alle norme, ma stiamo vivendo una nuova fase di crescita del virus che richiede la massima attenzione, la stessa che avevamo messo in atto la scorsa primavera durante la prima ondata del contagio. Per questo è necessario rafforzare i controlli per regolamentare gli accessi ed evitare pericolosi assembramenti". Il sindaco invita gli esercenti a ripristinare la misurazione della temperatura all’ingresso dei supermercati e dei negozi della media distribuzione, impedendo l’ingresso a chi presenta febbre superiore ai 37,5 C. "Rafforzeremo i controlli e sanzioneremo chi non si attiene alle regole. Nei negozi vanno mantenute le distanze di sicurezza ed evitati gli assembramenti. Conto sul senso di responsabilità e collaborazione che i nostri esercenti hanno sempre messo in atto". Calamai, infine, chiede che i supermercati ristabiliscano corsie preferenziali per la spesa per medici e operatori sanitari per agevolarli in questa fase di emergenza sanitaria.