Lezione speciale al Buzzi . Sulle relazioni tossiche

Rita Pieri chiama, tante donne rispondono. Ranaldi, Mazzetti, Santi, Giorgi Orlandi e le altre: domani testimonianze trasversali e ragazzi protagonisti.

Lezione speciale al Buzzi . Sulle relazioni tossiche
Lezione speciale al Buzzi . Sulle relazioni tossiche

Tutte insieme per parlare ai ragazzi di relazioni tossiche. Tutte insieme per cercare di dare un contributo a una maggiore consapevolezza rispetto a un problema drammatico, di un emergenza che è anche culturale. Oltre la Giornata contro la violenza sulle donne, tutti i giorni. Sono tante le donne che hanno risposto alla chiamata di Rita Pieri, dirigente scolastica e da decenni impegnata in politica, ma quello che accadrà domani mattina al Buzzi, scuola simbolo della città, niente a che vedere con i partiti. Dalle 9.30 una mattina di (in)formazione, per cercare di saper appunto riconoscere le relazioni tossiche e saperne uscire attraverso la conoscenza e la costruzione di un’affettività sana e consapevole. Nell’auditorium del Buzzi ci saranno tante donne a parlare ai ragazzi, all’insegna di una visione il più possibile ampia, condivisa, trasversale. Parteciperanno Francesca Ranaldi ed Elena La Greca per il centro antiviolenza La Nara, Patrizia Scotto di Santolo per l’associazione Senza veli sulla lingua, Erica Mazzetti in rappresentanza del governo, l’assessora Ilaria Santi per l’amministrazione comunale, la presidente della Cui Ambra Giorgi e quella del Pin Daniela Toccafondi, l’avvocata penalista Elena Augustin, la giornalista d’inchiesta sui temi della violenza di genere Ilaria Bonuccelli, la presidente di Ance Toscana Nord Daria Orlandi e quella di Cna Sociale Paola Calandra, con Rita Pieri e Marianna Baldi nel ruolo di moderatrici. Ma i veri protagonisti della mattinata saranno proprio gli studenti del Buzzi che parteciperanno attivamente con alcune performance, le insegnanti Elena Santi e Veronica Morganti, che con disponibilità hanno aderito e coinvolto i ragazzi, e il preside Alessandro Marinelli.

Infine, domani ci sarà l’ultima iniziativa del programma del 25 novembre 2023: al campo sportivo di Casale in via Traversa delle Caserane alle 17.30 sarà inaugurata una panchina rossa e ci sarà una partita tra le ragazzine under 11 di Casale Fattoria e Fiorentina. Per dare un calcio anche alla violenza.