La nazionale dj
La nazionale dj

Prato, 4 giugno 2015 - E' stata presentata questa mattina la serata benefica, organizzata dalla Croce Rossa con il patrocinio del Comune, in programma giovedì 11 giugno a partire dalle 18 allo stadio Lungobisenzio per raccogliere fondi da destinare all'acquisto di un ambulatorio mobile specialistico e all'Onlus "Amici di Stefano". Alla conferenza erano presenti il consigliere comunale con delega allo sport Luca Vannucci, la presidente della Croce Rossa Paola, il vice prefetto Carlo Colmone, Martina Marotta del progetto "Io spero che..." e rappresentanti delle associazioni che parteciperanno.

La serata avrà inizio alle 18 con il quadrangolare di calcio tra i pulcini dell'Ac Prato, dell'Us Sestese, del Gs Pietà 2004 e del Coiano Santa Lucia. Alle 19 ci sarà un esibizione di ginnastica ritmica degli atleti dello Special Olympics Team Prato e alle 20 scenderanno in campo le rappresentative della nazionale italiana calcio deejay, composta da alcuni tra i più famosi deejay a livello nazionale, della Croce Rossa, composta da personaggi cittadini e membri delle associazioni coinvolte, e dell'Ac Prato e dell'Us Pistoiese, composte da ex giocatori, dirigenti e giornalisti cittadini. Alle 22 l'evento conclusivo live con i dj a Villa Fiorelli. La presidente della Croce Rossa Paola Bini ha ringraziato tutte le realtà coinvolte per il grande appoggio ed entusiasmo dimostrato nel mettere in piedi questa iniziativa. Soddisfazione espressa anche da Luca Vannucci: "Siamo lieti come amministrazione di aver dato il nostro appoggio alla nascita di questa manifestazione e speriamo che possa diventare un appuntamento fisso. Eventi del genere sono importanti perché contribuiscono a creare solidarietà e sensibilità".

Presente alla conferenza anche il vice prefetto Carlo Colmone che per primo ha sostenuto il progetto "Io spero che..." nato da un gesto di solidarietà della giovane Martina Marotta che nel 2014 ha donato alla Croce Rossa 500 copie del suo libro per finanziare alcuni progetti a sostegno delle esigenze socio-economiche di persone disagiate. L'acquisto dell'ambulatorio mobile specialistico è il più impegnativo tra questi da realizzare. "Questo è solo il primo passo di un percorso più grande - ha affermato il vice prefetto Colmone -. Il nostro obiettivo è acquistare l'ambulatorio e metterlo a servizio di chi ne ha realmente bisogno, puntando a offrire un servizio sempre più ampio nel corso del tempo". Anche Roberto Angioni della Onlus "Amici di Stefano", ha ringraziato a nome di Stefano Turchi, ex giocatore del Prato affetto da Sla, per la lodevole iniziativa messa in campo. I biglietti sono reperibili alla pagina facebook dell'Onlus Regalami un Sorriso, alla sede della Croce Rossa in via Ciliani e a Vernio e nelle sedi delle società sportive coinvolte. Il contributo è libero, minimo 10 euro, e oltre all'ingresso allo stadio include anche una bevuta all'evento live di Villa Fiorelli.