Dalle affinità elettive dei fratelli Taviani all’anziano Michelangelo

I territori e le ville dei Comuni medicei sono stati protagonisti di diverse pellicole, tra cui "Le affinità elettive" e "Michelangelo - Il cuore e la pietra". Anche la Tenuta di Artimino e Carmignano sono state location di film.

Dalle affinità elettive dei fratelli Taviani all’anziano  Michelangelo
Dalle affinità elettive dei fratelli Taviani all’anziano Michelangelo

I territori e le ville dei Comuni medicei protagonisti negli anni di varie pellicole. Uno dei film più noti è "Le affinità elettive" (nella foto) di Paolo e Vittorio Taviani, del 1996, con alcune scene girate alla villa medicea di Poggio a Caiano. E poi c’è "Michelangelo - Il cuore e la pietra" un film per la tv del 2012 diretto da Giacomo Gatti con nei panni di Michelangelo anziano l’attore Rutger Hauer. Anche in questo caso alcune scene riprendono la villa medicea. Nel 2019 alla Tenuta di Artimino, in occasione della Florence Biennale fu proiettato il fashion film che era stato girato a villa La Ferdinanda "Denying Beauty" del pluripremiato Rossano B. Maniscalchi, fotografo e regista.

L’ultimo è "Il cacio con le pere" del pratese Luca Calvani, uscito lo scorso anno con diverse riprese fatte a Carmignano. Vent’anni fa, era il 2004 usciva al cinema il film "Pontormo. Un amore eretico" con protagonista Joe Mantegna ma Carmignano, pur ospitando la Visitazione nella chiesa di San Michele, non rientrò nelle location del film, quasi tutte fiorentine.