L'europarlamentare Claudio Morganti
L'europarlamentare Claudio Morganti

Prato, 30 maggio 2020 - Choc a Prato: l'ex eurodeputato della Lega Claudio Morganti, 47 anni, è stato arrestato insieme a un complice di 25 per furto di gadget elettronici avvenuto nell'azienda di cui è titolare lo stesso Morganti e che lavora per un'altra azienda, milanese, che distribuisce i prodotti alle grandi catene e ai negozi per la vendita.

Sono stati i carabinieri a indagare per alcune sparizioni di merce che sono avvenute nel magazzino della ditta, che si trova a Calenzano e che movimenta materiale elettronico come telefoni cellulari, tablet, cuffie. La segnalazione era stata fatta dalla ditta milanese.

Dagli appostamenti e dai controlli i carabinieri del Nucleo Operativo di Signa sono risaliti all'ex europarlamentare, bloccandolo sul fatto mentre caricava un furgone per portare via la merce. Sul furgone c'era merce per 7500 euro mentre a casa dei due (anche il complice è pratese) è stato trovato materiale per 80mila euro dei quali c'è da accertare la provenienza. Per questo è scattata anche l'accusa di ricettazione. 

Il blitz dei carabinieri è avvenuto nella giornata di venerdì 29 maggio. I due sono stati processati per direttissima dopo aver passato una notte in cella di sicurezza. 

Morganti è stato ex eurodeputato della Lega nel quadriennio 2009-2013. Nella legislatura successiva non è stato rieletto. Nell'aprile 2013 aveva lasciato il partito per contrasti con la segreteria.