Gli studenti del Dagomari
Gli studenti del Dagomari

Prato, 23 gennaio 2020 - Al Dagomari convivono studenti provenienti da 24 diverse nazioni. Un caleidoscopio di culture che ogni mattina si intrecciano tra i banchi di scuola. Superare le barriere è quello che gli studenti del Dagomari fanno ogni giorno e i risultati sono stupefacenti tanto da diventare materia di riflessione per il resto degli studenti d’Italia. Tanto da convincere il Ministero dell’istruzione a finanziare un docufilm sull’integrazione. Attori non potevano che essere gli alunni del Dagomari, loro che in prima persona ogni giorno sperimentano cosa significa integrazione e convivenza.

E’ così che tra prìncipi perduti, antiche maledizioni e prove da superare c’è spazio per parlare di amicizia nel cortometraggio ’Quest for Feilong’, un film a metà tra action movie e pellicola fantasy dai risvolti socio-antropologici che si propone di fare da ponte tra culture diverse. Il progetto è prodotto dall’Istituto Dagomari con il coordinamento dei docenti Paola Martini e Giuseppe Di Stefano. La sceneggiatura è un soggetto originale di David Ceccarelli, sceneggiatore, storyborder e artista poliedrico, mentre la regia è di Gianluca Di Stefano. Il film è realizzato in collaborazione con Matteo Burioni e Siyun Shen dell’associazione ’Orientiamoci in Cina’.

La vicenda vede protagonisti un gruppo di adolescenti appartenenti a varie culture e si svolge principalmente a Chinatown. Una storia ambientata ai giorni nostri dove il vissuto di un gruppo di ‘bulli’ e di ‘bullizzati’ s’intreccia con un’antica leggenda cinese. Unire le forze andando oltre le differenze è sempre la strategia migliore, che sia in corso un attacco di Jiangshie (vampiri cinesi) o un agguato del bullo della scuola. "L’idea di realizzare un film sul tema dell’integrazione e del rapporto tra la cultura orientale e occidentale – spiega la preside del Dagomari Maria Gabriella Fabbri – ha permesso di avviare una riflessione su aspetti sociali e relazionali fra ragazzi di diverse culture che frequentano il Dagomari dove è presente una percentuale molto alta di studenti stranieri, di 24 differenti nazionalità. Grazie alla collaborazione con professionisti del settore abbiamo formato i nostri ragazzi, con l’obiettivo di creare un gruppo di attori e di tecnici utili alla realizzazione del film. E questo è servito a fare squadra e a consolidare i rapporti fra i ragazzi".

In queste ultime settimane gli studenti hanno imparato le nozioni di base relative alle diverse fasi in cui si articola la realizzazione di un prodotto audiovisivo, approfondendo la conoscenza del cinema, la sua grammatica e la sua sintassi. Sul canale Youtube ’Quest for feilong the action movie’ sono visibili, oltre ai video di backstage delle prime scene girate, i due trailer che anticipano l’uscita del film prevista per l’estate.
© RIPRODUZIONE RISERVATA