Gioni Biagioni, Rossella De Masi e Stefano Grossi
Gioni Biagioni, Rossella De Masi e Stefano Grossi

Prato, 20 gennaio 2015 - Non c’é più scampo per i furbetti della strada. La polizia municipale di Montemurlo da oggi avrà uno strumento in più per la sicurezza stradale: si chiama “Targa-System” il dispositivo che consente agli agenti di “puntare” con una speciale telecamera una vettura in transito e scoprire subito se il veicolo è regolarmente posseduto, assicurato e revisionato. Non solo sarà possibile anche formare una sorta di «black list» con inserite le targhe dei veicoli ricercate. Il sistema quando rileverà la targa richiesta sarà in grado di comunicarlo immediatamente agli agenti.

Attraverso uno scanner dotato di un software per la lettura dei caratteri, il dispositivo invia l’immagine ad un “data-base” (collegato alla Motorizzazione civile) che in pochi istanti comunica ad una seconda pattuglia, appostata poco più avanti, l’eventuale irregolarità. Non sempre gli agenti riescono a fermare tutti i veicoli “irregolari”, ma il sistema fotografa e registra l’infrazione, che viene poi contestata ai proprietari tramite un invito a presentarsi al Comando di via Toscanini per esibire i documenti mancanti (revisione o assicurazione).

«Un’azione che rientra nelle nostre politiche di prevenzione: non si tratta di far cassa, ma di garantire la sicurezza sulle strade e tutelare i cittadini.- sottolinea l’assessore alla polizia municipale, Rossella De Masi - I veicoli non assicurati e non revisionati costituiscono un potenziale pericolo per gli altri utenti della strada, senza parlare dei rischi e dei problemi che potrebbero insorgere in caso di incidente per risarcire eventuali vittime». 

Il “Targa system”, dunque, va ad integrare gli strumenti in dotazione alla municipale per garantire strade sicure: «Le statistiche ci dicono che in moltissimi casi dietro a incidenti mortali o all’omissione di soccorso ci sono veicoli senza assicurazione, revisione o che risultano rubati. Targa system si propone di ridurre i veicoli irregolari che circolano sulle nostre strade. - spiega il comandante della polizia municipale di Montemurlo, Gioni Biagioni – Dotarsi di una tecnologia all’avanguardia, abbinata alla rete, ci consente di gestire le risorse in maniera ottimale e di aiutare gli agenti che effettuano i controlli». A breve, grazie ad una convenzione con il Comune di Prato, anche gli agenti di Montemurlo, saranno dotati di smartphone, che consentirà di poter interrogare le banche dati per il controllo dei veicoli in tempo reale, attuando così controlli più veloci ed efficaci.