Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
29 mag 2022
29 mag 2022

Arrau, Argerich Michelangeli I grandi pianisti

Guida all’ascolto di Rtc: da Chopin a Debussy. E poi qualche stravaganza con Vivaldi e Cole Porter

29 mag 2022
Oggi pomeriggio su Rete Toscana Classica si potrà ascoltare il pianoforte di Claudio Arrau per Valzer, Fantasie e Notturni di Chopin
Oggi pomeriggio su Rete Toscana Classica si potrà ascoltare il pianoforte di Claudio Arrau per Valzer, Fantasie e Notturni di Chopin
Oggi pomeriggio su Rete Toscana Classica si potrà ascoltare il pianoforte di Claudio Arrau per Valzer, Fantasie e Notturni di Chopin
Oggi pomeriggio su Rete Toscana Classica si potrà ascoltare il pianoforte di Claudio Arrau per Valzer, Fantasie e Notturni di Chopin
Oggi pomeriggio su Rete Toscana Classica si potrà ascoltare il pianoforte di Claudio Arrau per Valzer, Fantasie e Notturni di Chopin
Oggi pomeriggio su Rete Toscana Classica si potrà ascoltare il pianoforte di Claudio Arrau per Valzer, Fantasie e Notturni di Chopin

I nostri consigli per l’ascolto della grande musica su Rete Toscana Classica cominciano con Sibelius della Sinfonia n.4 con Lorin Maazel che dirige i Wiener Philarmoniker oggi alle 16,09; alle 17,22 il pianoforte di Arrau per Valzer, Fantasie e Notturni di Chopin. Da non perdere l’originale, rasserenante Requiem di Fauré alle 19,02; alle 22,59 il pianoforte di Martha Argerich ci accompagna tra le "Notti nei giardini di Spagna". Domani alle alle 12,40, un omaggio a Arturo Benedetti Michelangeli alla Scala per Schumann, Debussy, Grieg. Alle 13,59 musica per quattro violini da "L’estro armonico" di Vivaldi. Britten al pianoforte e Rostropovich al violoncello per musica di Britten alle 23. Martedì dalle 11,18 dalla "Selva morale e spirituale" di Monteverdi tanti madrigali a più voci e canzonette del ‘600. Alle 20,30 Bernstein dirige il Concerto n.3 di Rachmaninov (Weissemberg al pianoforte). Mercoledì alle 13,28 un’antologia per Haendel con la bacchetta di Gardiner. Alle 20,30 c’è Claudio Abbado con la London Symphony Orchestra per "La bella Melusina" di Mendelsson e "La prima notte di Walpunga" diretta da Harnoncourt. Giovedì alle 12,40 musica di Sostakovic con il violino di Oistrakh. Lotte Lenya, una voce di cantante e d’attrice per Kurt Weill, Dessau e Eisler alle 21,10. Venerdì alle 14,05 una registrazione storica del 1950: la Sinfonia n.1 di Beethoven diretta da Munch e l’"Eroica" del 1957 con la Boston Symphony Orchestra. Dalle stravaganze vivaldiane del ‘700 alle 20,30 (violino, archi e basso continuo) si passa alle 20,48 a quelle del ‘900 di Cole Porter. Bela Bartok ci accompagna la nottata (alle 23,28) con musica per strumenti a corda, celesta e percussioni: dirige Karajan. Sabato alle 10 "Almanacco" ricorda la nascita in questo giorno del 1917 della potente voce di baritono di Robert Merrill: 25 anni al Metropolitan di New York (Verdi, Rossini, Donizetti, Puccini in duetto con Siepi, Bjorling, Victoria de los Angeles). Serata all’opera alle 20,30 con una rarità francese di Emmanuel Chabrier: "Re suo malgrado", opera comica del 1887. Una "notturna" occasione dalle 22,56 per un concerto dal vivo (1994) con musica di Prokof’ev, Scriabin, Ravel e il piano di Sviatoslav Richter.

Goffredo Gori

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?