Una guida interattiva in tre lingue. San Miniato a portata di Qr Code

Il progetto degli studenti del Cattaneo presentato in Comune. In arrivo quattro espositori in città

Una guida interattiva in tre lingue. San Miniato a portata di Qr Code
Una guida interattiva in tre lingue. San Miniato a portata di Qr Code

SAN MINIATO

Un nuovo strumento di lettura della città. Una cartina interattiva in tre lingue (italiano, inglese e tedesco), organizzata in modo tale che i turisti possano visitare la città e tutte le sue bellezze artistiche in un solo giorno, usando semplicemente il proprio cellulare. Il progetto "San Miniato in tasca", realizzato dall’It cattaneo – scuola sostenuta nei progetti dalla Fondazione Crsm e presentato in Comune dalle professoresse Elena Marianelli e Maria Beatrice Bianucci, alla presenza del sindaco Simone Giglioli, delle assessore Elisa Montanelli e Letizia Martinelli e del preside Salvatore Picerno, è stato realizzato dalla classe 4B Erica nell’anno scolastico 2016-2017 e ancora oggi continua ad essere aggiornato e sviluppato.

"Il pieghevole è comodo e leggero da tenere in una tasca - spiegano le due docenti -. E’ di facile lettura e consultazione grazie all’uso di codici Qr, una tecnologia all’epoca innovativa. La scelta di essere all’avanguardia e di stare al passo con i tempi è sempre stata ed è la carta vincente del Cattaneo. E’ molto importante per una scuola creare nuovi stimoli e gratificazioni agli studenti, in modo che si rendano conto dell’importanza di ciò che studiano, offrendo loro un mezzo importante per avere le competenze giuste e poter realizzare progetti interessanti e tecnologici".

Nel 2017 furono stampate 2.500 copie dei pieghevoli e furono diffusi dall’Ufficio informazioni turistiche della Fondazione San Miniato Promozione e molti B&B, hotel, agriturismi e resort del territorio li misero a disposizione dei propri clienti. Visto il successo ottenuto, l’amministrazione ha messo a disposizione 4 espositori verticali in plexiglass con una tasca per i pieghevoli, che saranno collocati in quattro luoghi della città, frequentati dai turisti, e lutilizzabili, con l’impegno, da parte del Cattaneo, di finanziarne e realizzarne altri mille.

Ad integrazione del progetto è nato "Adottiamo un monumento", un’altra iniziativa dell’Istituto, che va ad inserirsi ed ampliare i contenuti dell’opuscolo “San Miniato in tasca”. “Le classi 4 di turismo e comunicazione lavorano e lavoreranno ogni anno su un palazzo o chiesa, inserendo informazioni molto più approfondite di quelle già presenti nel pieghevole, in modo da arricchire, di volta in volta, i contenuti inseriti negli anni precedenti - spiega il professor Damiano Andreini -. Sarà creato un altro link, che verrà posizionato sotto il monumento relativo per quei turisti interessati ad approfondimenti, tutto ciò in italiano, inglese e tedesco.

C. B.