Da domani tamponi rapidi per gli studenti delle scuole superiori
Da domani tamponi rapidi per gli studenti delle scuole superiori
PONTEDERA
di Gabriele Nuti
Da domani per cinque settimane 1.875 studenti degli istituti secondari superiori di Pontedera, Pisa e Cascina saranno sottoposti a tamponi antigenici rapidi. Sono stati individuati dall’Ars-Agenzia regionale di sanità in attuazione di quanto previsto dalla giunta regionale della Toscana con la delibera 1645 del 21 dicembre. I tamponi rapidi verranno effettuati a scuola e le risposte saranno disponibili nella stessa mattinata. In totale, a Pontedera saranno 625 gli studenti coinvolti in questo screening. Il doppio a Pisa (1250), 125 a Cascina. Nella sola giornata di domani i test vedranno coinvolti 325 ragazzi e ragazze (5 per ogni classe prescelta) delle scuole superiori dei tre poli. Il progetto regionale è finalizzato a ridurre al minimo le interruzioni nell’istruzione dei ragazzi. Vengono fornite linee guida rigorose con l’obiettivo di ridurre le possibilità di infezione e di attivare un programma di sorveglianza attiva per intercettare gli eventuali casi positivi e per monitorare in maniera costante l’eventuale diffusione del virus negli ambienti scolastici. In caso di positività di uno dei test antigenici rapidi, lo studente viene sottoposto a tampone molecolare. Nel caso fosse confermata la positività al Covid 19 l’Asl attiverà subito il tracciamento sull’intera classe e gli insegnanti e disporrà le conseguenti quarantene.
In ogni istituto scelto per questa campagna saranno coinvolti cinque alunni per ogni classe della sezione individuata per il monitoraggio; venticinque studenti per ogni indirizzo di studio. "Grazie a questa iniziativa gestita scientificamente da Ars – evidenzia Maria Letizia Casani, direttore generale dell’Asl Toscana nord ovest – saremo in grado di tenere sotto controllo in maniera costante la circolazione del virus nelle scuole del nostro ampio territorio. La durata del programma sarà indicativamente da questo mese di gennaio fino al 10 di giugno 2021 e la ripetizione del test su un campione di studenti consolidato persegue appunto l’obbiettivo di monitorare la circolazione virale nella scuola o la comunità geografica di riferimento della scuola. Ringrazio gli Uffici scolastici territoriali, con cui i nostri professionisti dell’Igiene e sanità pubblica sono in costante contatto".
«L’individuazione di strategie di testing sostenibili e ripetibili nel tempo è elemento centrale per permettere di elaborare piani di contenimento della pandemia", le parole di Luca Carneglia, responsabile Asl per la gestione delle iniziative legate al Covid. Le scuole coinvolte sono Pesenti di Cascina, Gambacorti, Galilei, Pacinotti, da Vinci, Carducci, Dini, Buonarroti, Matteotti, Russoli di Pisa, XXV Aprile, Montale, Ipsia Pacinotti, Fermi e Marconi di Pontedera.