Letizia Minuti, 24 anni di Pontedera
Letizia Minuti, 24 anni di Pontedera

Pontedera, 12 giugno 2019 - Partito dalle colonne di questo giornale l’appello per la campionessa italiana in carica di paradressage ha già raccolto adesioni in tutta Italia. Dalle pagine de La Nazione la storia di Letizia Minuti, 24 anni di Pontedera, ha sensibilizzato molte persone e associazioni che stanno iniziando a smuoversi per aiutare la giovane Letizia che quando aveva 9 anni è rimasta vittima di un’emorragia celebrale che le ha colpito il sistema nervoso costringendola alla sedia a rotelle. Nel 2012 inizia a frequentare il centro ippico Le Sbarre di Ponsacco e conosce l’ippoterapia. Grazie alla sua istruttrice Linda Vanni pian piano prende sempre più confidenza con il cavallo e nel 2014 inizia a fare attività sportiva. Nel 2015 arriva la prima medaglia d’argento al campionato italiano ad Arezzo.

Con il passare degli anni Letizia e Coriandolo, il suo fido cavallo, ottengono sempre più successi, in gara e fuori. per Letizia saltare quegli ostacoli, sempre più alti, diventa la sua più grande soddisfazione. inizia a collezionare medaglie e riconoscimenti. lo scorso anno Letizia raggiunge l’apice di questo percorso diventando campionessa italiana di paradressage a Casorate Sempione, in Lombardia, dove il prossimo 20 e 21 giugno sarà chiamata a confermare questo successo. ma la famiglia di Letizia non riesce più a sostenere le ingenti spese che comporta iscriversi a queste gare, trasportare il cavallo ecc. la madre, dorella donati, ha dovuto lasciare il lavoro per assistere la figlia e quindi tutte le spese ricadono sul marito.

La famiglia si muove in camper per risparmiare sull’alloggio ma le altre spese sono diventate insostenibili. per questo la madre Dorella si è rivolta a chi volesse partecipare a sostenere le gare di Letizia, anche con un piccolo contributo.

Nel momento in cui si scrive si sono proposte l’Associazione Culturale «La Versiglia in bocca» che da anni rappresenta spettacoli teatrali e che sarebbe disposta ad organizzare serate in beneficenza per aiutare Letizia così come l’associazione Un Cavallo in Famiglia che si è detta disponibile a far continuare a gareggiare la giovane pontederese.

Ma la famiglia fa sapere che, proprio in queste ore, anche qualche privato si sta mobilitando per sapere come aiutare Letizia. questo il numero di telefono della madre, Dorella 339.8351549.