Nuovo polo logistico. Firmato il protocollo

La Baker Hughes realizzerà un nuovo complesso logistico-industriale a Crespina Lorenzana, in Toscana. Il protocollo di intesa è stato firmato da diverse figure istituzionali e aziendali. Il complesso servirà per raccogliere materiali dagli stabilimenti italiani ed esteri della Baker Hughes e dai suoi fornitori. Techbau Spa sarà il soggetto attuatore del progetto. La Regione Toscana ha richiesto l'inserimento di una clausola sociale per la continuità occupazionale.

Nuovo polo logistico. Firmato il protocollo

Nuovo polo logistico. Firmato il protocollo

In arrivo un nuovo complesso industriale in Toscana per la Baker Hughes, una "cittadella logistica". Succede a Crespina Lorenzana. Il protocollo di intesa per la realizzazione del complesso logistico-industriale di cui Baker Hughes si servirà per raccogliere i materiali in arrivo dai propri stabilimenti italiani ed esteri, nonché dai suoi fornitori, è stato firmato nei giorni scorsi. L‘intesa è stata siglata dal presidente di G4 S.c.a.r.l., Enrico Bazzi, dall’amministratore delegato di Techbau Spa , Andrea Marchiori, dal presidente Nuovo Pignone, Baker Hughes, Paolo Noccioni, dal sindaco di Crespina, Thomas D’Addona, e dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani.

"Il protocollo - ha detto il presidente Giani - accompagnerà, in una sana dialettica pubblico-privata, la realizzazione di un polo competitivo per il territorio e dialogante con le altre piattaforme logistiche a controllo pubblico presenti in zona, a partire dall’interporto Amerigo Vespucci nell’adiacente comune di Collesalvetti, tenendo conto delle future potenzialità infrastrutturali derivanti dallo scavalco ferroviario in zona finanziato con 20 milioni dalla Regione, così come dalla futura piattaforma Europa nel porto di Livorno, finanziata con 200 milioni di fondi regionali". Baker Hughes, in particolare, si servirà della Cittadella per raccogliere i materiali in arrivo dagli stabilimenti italiani ed esteri (europei, Stati Uniti e Asia, Medio Oriente) e dai suoi fornitori. Techbau Spa, primaria azienda italiana operante nel settore della logistica, terziario, industriale e delle energie rinnovabili, sarà il soggetto attuatore del nuovo insediamento.

"Come Regione, abbiamo chiesto ai soggetti privati coinvolti l’inserimento di una clausola sociale nella gara di appalto a tutela della continuità occupazionale rispetto al pregresso così come ci attendiamo l’attivazione di un ulteriore indotto locale". ha concluso Giani presentando l’operazione.

C. B.