Volterra, la città di luce e d’alabastro, prima Città Toscana della Cultura 2022, apre il programma di iniziative con un’anteprima: l’accensione, mercoledì 8 dicembre alle 18 in piazza dei Priori, della luce d’artista "Planetario" di Carmelo Giammello. L’installazione, studiata ad hoc dall’artista, è stata realizzata in collaborazione con Città di Torino e sostenuta da Iren, sponsor dell’iniziativa. Planetario è realizzato con sfere di varie dimensioni e proporzioni illuminate e circondate da un pulviscolo di luci bianche puntiformi a creare una sorta...

Volterra, la città di luce e d’alabastro, prima Città Toscana della Cultura 2022, apre il programma di iniziative con un’anteprima: l’accensione, mercoledì 8 dicembre alle 18 in piazza dei Priori, della luce d’artista "Planetario" di Carmelo Giammello. L’installazione, studiata ad hoc dall’artista, è stata realizzata in collaborazione con Città di Torino e sostenuta da Iren, sponsor dell’iniziativa. Planetario è realizzato con sfere di varie dimensioni e proporzioni illuminate e circondate da un pulviscolo di luci bianche puntiformi a creare una sorta di Via Lattea nella città che nel 2022 diventa centro geografico di un laboratorio di innovazione culturale per il futuro delle aree interne di tutta Italia.

"Siamo molto contenti che il progetto di Volterra venga valorizzato e che si apra così la strada della Città Toscana della Cultura, titolo istituito dalla Regione Toscana – commenta il sindaco Giacomo Santi -. Creare un progetto nuovo è stata una sfida impegnativa ed entusiasmante. Ci fa molto piacere che Iren ne abbia subito colto la valenza, sostenendo Volterra 2022 e portando il suo progetto artistico più importante, le “Luci d’Artista“ a Volterra, grazie anche alla concessione del Comune di Torino che ne è proprietario. Con la Regione stiamo lavorando al programma della Città Toscana della Cultura che presenteremo all’inizio del 2022".

"Sono particolarmente felice di salutare l’avvio delle iniziative della prima Città Toscana della Cultura – dichiara Eugenio Giani, presidente della Regione -. La suggestiva anteprima dell’artista Carmelo Giammello farà da battistrada a un anno che si preannuncia denso di iniziative di grande qualità che permetteranno di dare ancora più valore a questo meraviglioso gioiello di Toscana. Volterra si era candidata a Capitale Italiana della Cultura con grande attenzione e cura: anche se quella investitura non si è concretizzata tutto quel percorso potrà ugualmente essere utilizzato per rendere il 2022 un anno speciale e unico grazie all’impatto culturale e turistico che potranno avere tutti gli eventi previsti".

Come sottolinea l’amministratore delegato di Iren Ambiente, Eugenio Bertolini: "Siamo lieti di contribuire all’avvio dell’anno che vedrà Volterra prima Città Toscana della Cultura con il sostegno a un progetto legato all’arte e alla luce, temi al centro del dossier di candidatura della città: sul modello delle Luci d’artista di Torino, di cui Iren è partner fondatore, abbiamo progettato con il Maestro Carmelo Giammello un nuovo allestimento ad hoc di una parte della sua opera “Planetario“, che illuminerà dall’8 dicembre Piazza dei Priori e il centro storico della città. Un’azione realizzata in sinergia con il territorio e un esempio virtuoso delle attività che Iren realizza nelle aree in cui opera".

Ilenia Pistolesi