L’albero di Natale dei bambini. Palline regalate dai negozianti e decorate nelle materne

Ogni classe ha portato in piazza Bertoncini gli addobbi che sono stati installati sotto gli occhi del sindaco e dell’assessora e del presidente del Ccn. Intanto c’è fermento per il presepe vivente.

L’albero di Natale dei bambini. Palline regalate dai negozianti e decorate nelle materne
L’albero di Natale dei bambini. Palline regalate dai negozianti e decorate nelle materne

CASTELFRANCO

I bambini delle scuole dell’Infanzia sono arrivati a gruppi in piazza Bertoncini. Dalle scuole di piazza Garibaldi e via Solferino e dalla privata-paritaria Giovanni XXIII. Accompagnati dalle loro insegnanti hanno portato le palline decorate da ogni bambina e bambino e un addetto del Comune le ha sistemate sull’albero di Natale in piazza Bertoncini. E’ un rito che si rinnova grazie ai commercianti del Ccn–Centro commerciale naturale che hanno donato 250 palline a tutte le sezioni delle scuole dell’Infanzia del territorio di Castelfranco. La donazione è avvenuta a fine novembre. E per una decina di giorni i piccoli alunni sono stati coinvolti dalle maestre nel progetto di Natale per la decorazione delle palline che sono state appese all’albero. Ogni bambina e ogni bambino ha espresso liberamente la propria fantasia per decorare gli arredi. Molto soddisfatto Paolo Marinari, presidente del Ccn, che ha preso parte alla mattinata di consegna dei decori e all’allestimento dell’albero di fronte al palazzo comunale.

"E’ una iniziativa che ritorna e a cui teniamo moltissimo perché coinvolgiamo le scuole, i bambini più piccoli e le famiglie – le parole di Marinari – E’ bello vedere tutte queste classi arrivare qui in piazza per la consegna delle palline decorate che allestiscono l’albero di Natale del paese". Presenti anche il sindaco Gabriele Toti e l’assessora al commercio e alle attività produttive e alla scuola Ilaria Duranti. Nel centro storico il Ccn ha donato anche 85 alberelli di Natale disseminati per le tre strade principali del borgo (Bertoncini, Marconi e Cavour), addobbati con luci e fiocchi rossi. Un lavoro che ha coinvolto anche alcuni ragazzi che frequentano il paese. Intanto è in allestimento il presepe vivente del 23 a cura del Palio dei Barchini.